Il camion dell'immondizia senza conducente

A Göteborg, in Svezia, i primi test per la raccolta dell'immondizia con automezzi senza conducente.

A Göteborg, in Svezia, la raccolta dell’immondizia è ad altissima tecnologia: in alcune zone della città infatti lo svuotamento dei cassonetti è stato affidato a speciali camion senza conducente in grado di fare quasi tutto da soli.


L’esperimento è stato avviato da Renova, una società specializzata nella gestione dei rifiuti, in collaborazione con Volvo che ha messo a disposizione mezzi e tecnologie.

 

Caro camion ti insegno. Il camion viene addestrato da un operatore umano che, la prima volta, lo guida manualmente lungo il percorso per il ritiro della pattumiera. Il GPS dell’autocompattatore memorizza così la rotta e i punti dove sono collocati i bidoni da svuotare.

 

Dal ritiro successivo il camion sarà in grado di lavorare quasi da solo: l’autista lo guiderà manualmente fino alla fine della strada su cui dovrà operare e poi scenderà. Il veicolo percorrerà in retromarcia tutta la via sostando presso i bidoni da svuotare.


In retro è meglio. Gli ingegneri della Volvo hanno scelto di far procedere il camion in retro perchè in questo modo le manovre di avvicinamento ai bidoni sono più semplici.

 

Come si vede nel video il mezzo, guidato dal GPS, da sensori e telecamere riesce ad evitare senza problemi ostacoli, auto in sosta e pedoni e non avrebbe comunque nessun problema a lavorare spostandosi in avanti, grazie alla sua vista a 360°.


Questo sistema di raccolta dei rifiuti offre numerosi vantaggi: il primo e più evidente è che non costringe l’operatore umano a salire e scendere dal mezzo ogni pochi metri, riducendo così i tempi di raccolta e ottimizzando le risorse.

 

Il progetto, per ora in fase di test, proseguirà fino alla fine dell’anno.

06 Giugno 2017 | Rebecca Mantovani

Codice Sconto

10 DRITTE SCIENTIFICHE
 

per superare

 


la MATURITÀ