1967-2017: 50 anni di tecnologia, decennio per decennio

Dalla Hit Parade allo streaming, dal boom del telefono in casa allo smartphone... le pietre miliari di 50 anni di vita hi-tech.

siemensapple-ii-02wallstreetgrand-theft-auto-1-4jobsvirtualApprofondimenti
siemens

1967. I computer portatili si vedono solo nei libri di fantascienza, e si scrive sulla nuova macchina portatile Olivetti Studio 45, con valigia di plastica per agevolarne il trasporto. Sono gli anni del boom del telefono in casa: l’oggetto del desiderio è il telefono in plastica Siemens s62 disegnato da Lino Saltini (foto) nel 1962.
Oggi, a suggerirci la musica più adatta a noi sono i servizi di streaming come Spotify, Deezer e Apple Music. Nel 1967, invece, è la radio a far conoscere agli italiani la musica di tendenza: il 6 gennaio parte il primo numero di "Hit Parade", la trasmissione che tutti i venerdì all'ora di pranzo presenta i dischi più venduti. Per più di 10 anni fu l'appuntamento fisso per milioni di italiani.

apple-ii-02

1977. Non c’è ancora il 4K, ma il film Star Wars seduce ugualmente il mondo con la sua idea di futuro. Negli Usa intanto l’espressione personal computer comincia a circolare con una certa insistenza, grazie all’arrivo nei negozi dell’Apple II (foto) e del Commodore PET. Ma l'oggetto del desiderio dei giovani è la neonata console Atari 2600. Un long seller, visto che resterà in commercio fino al 1991. E un’altra rivoluzione è in alle porte: nei laboratori della Sony si sta sviluppando il Walkman che verrà commercializzato due anni dopo, nel 1979.

wallstreet

1987. In un mondo sempre più affollato e prossimo al traguardo dei 5 miliardi di abitanti, nasce la sigla GSM, che indica il nuovo standard per le comunicazioni mobili. Nello stesso anno il film Wall Street mostra per la prima volta un telefono cellulare “reale” al grande pubblico: è il Motorola DynaTAC 8000 X, amichevolmente brick phone (telefono mattone).
Nello stesso anno il 32enne Bill Gates convoca la stampa per annunciare una grande novità: il software Excel per Windows, che dovrebbe semplificare la creazione di fogli di calcolo. E i gruppi Usenet diventano finalmente disponibili sul pc: è uno dei passi decisivi verso la nascita di internet.

grand-theft-auto-1-4

1997. È un momento d’oro per i videogame: esce il primo episodio di Gran Theft Auto (nella foto), che genera polemiche per i contenuti a base di sesso, violenza e droga mai visti prima in un videogioco. L’industria hi-tech saluta con entusiasmo l’arrivo del CD riscrivibile, che permette agli utenti di scambiarsi grandi quantità di dati, grazie ai 700 mb di capienza.
Non esultano invece gli appassionati di scacchi, dopo che il campionissimo Gary Kasparov viene battuto sul filo di lana dal programma Deep Blue di IBM. Nel frattempo, il 15 settembre, quasi nessuno fa caso e due giovani informatici che registrano il dominio web di un nuovo motore di ricerca. Il nome? www.google.com.

jobs

2007. I file? Meglio metterli al sicuro in un server “cloud”: su questa premessa nasce Dropbox, capostipite di tutti i servizi di cloud da lì a venire. Sono anni di grandi movimenti online e Facebook, nato appena 3 anni prima è già nella classifica dei 10 siti più visitati al mondo. Amazon intanto rilascia il primo Kindle, con l’intento di modernizzare l’editoria grazie ai libri in formato digitale. Ma il 2007 la rivoluzione è soprattutto quella dell’iPhone, presentato al mondo il 9 gennaio da un entusiasta Steve Jobs con queste parole: «Quello che vogliamo fare è realizzare un prodotto che li surclassi (gli smartphone complicati), che sia molto più smart di ogni altro dispositivo mobile e super facile da usare. Perciò abbiamo deciso di reinventare il telefono cominciando da un’interfaccia utente rivoluzionaria…».

virtual

2017. La parole d’ordine è streaming, grazie alla velocità della rete che consente ad app e siti di trasmettere musica e film a getto continuo. L’iPhone è in attesa della versione 8, Facebook è prossima al traguardo dei 2 miliardi di utenti e i fan di Star Wars aspettano l’ottavo episodio, a dicembre 2017. E Google? A 20 anni dalla sua nascita è il sito più visitato al mondo e il suo fatturato nel 2016 ha superato i 90 miliardi di dollari. Intanto gli ingegneri lavorano sugli sviluppi della realtà virtuale, mentre la rete ha tracimato anche nell’economia monetaria, con l’avvento del bitcoin. E siamo solo all'inizio.

1967. I computer portatili si vedono solo nei libri di fantascienza, e si scrive sulla nuova macchina portatile Olivetti Studio 45, con valigia di plastica per agevolarne il trasporto. Sono gli anni del boom del telefono in casa: l’oggetto del desiderio è il telefono in plastica Siemens s62 disegnato da Lino Saltini (foto) nel 1962.
Oggi, a suggerirci la musica più adatta a noi sono i servizi di streaming come Spotify, Deezer e Apple Music. Nel 1967, invece, è la radio a far conoscere agli italiani la musica di tendenza: il 6 gennaio parte il primo numero di "Hit Parade", la trasmissione che tutti i venerdì all'ora di pranzo presenta i dischi più venduti. Per più di 10 anni fu l'appuntamento fisso per milioni di italiani.