Gli oggetti connessi più strani e curiosi

Forni intelligenti, calzini col sensore, reggiseni antistress, ombrelli con il wi-fi. Sono alcuni degli oggetti connessi più strani e curiosi che formano la grande famiglia dell'Internet of Things.

rtr33wmkslider-sensoria-fitnessphpampseh42-15227525jphpel8urfphp4ou3qlphpkns4mvhaz-umbrella-3weltvoyce_dog_activity_tracker-100221908-largeiofit_main_1_1-samsung20131111073120-greenscreenshotfromarm_and_signalApprofondimenti
rtr33wmk

Braccialetti che ci dicono se abbiamo dormito bene, cinture che ci avvisano se abbiamo mangiato troppo e magliette che ci ricordano di tenere la postura corretta. Ma anche forni che parlano con l'impianto di riscaldamento per non far salire troppo la temperatura della cucina e ombrelli collegati a Internet che controllano il meteo per noi. Sono solo alcuni degli oggetti connessi che stanno invadendo il mercato. Ecco i più curiosi.

slider-sensoria-fitness

Progettata e realizzata da tre italiani in prestito alla Silycon Valley - Davide Viganò, Mario Esposito e Maurizio Macagno - Sensoria fitness è la prima calza intelligente dedicata ai corridori. Una rete di nanosensori annegati nel tessuto raccoglie in tempo reale dati come chilometri percorsi, battito cardiaco, falcata, ritmo, posizione del piede, postura e appoggi. Tutte queste informazioni sono trasmesse a una cavigliera che le raccoglie e le invia allo smartphone del runner. I dati vengono rielaborati da un'app che li restituisce al corridore sotto forma di consigli vocali per la correzione dei comportamenti scorretti: insomma, un personal trainer nel calzino.

Vedi anche: La storia della biancheria intima

phpampseh

Tado è uno dei più recenti gadget per smart home: si propone come unico punto di controllo per tutte le funzionalità della casa intelligente. In base alla posizione dello smartphone del suo proprietario accende e spegne la climatizzazione degli ambienti, in modo da far trovare sempre nei locali la giusta temperatura, controlla le luci di casa, l'impianto d'allarme e apre la porta del box.

42-15227525

Realizzato da Microsoft Research, il reggiseno intelligente (che per ora è solo un prototipo) ha l'obiettivo di aiutare chi lo indossa a combattere la fame nervosa. Dotato di una rete di sensori distribuiti nel tessuto delle coppe, lo Smart Bra rileva battito cardiaco, pressione e sudorazione: i dati vengono elaborati da un chip racchiuso nell'indumento per valutare eventuali condizioni di stress. In caso positivo il computer si collega via bluetooth allo smartphone della signora e le invia un "alert" sulla sua condizione di nervosismo. Secondo Mary Czerwinsk, ideatrice dell'innovativo capo di biancheria, questa presa di coscienza sarebbe sufficiente per allontanare il desiderio incontrollabile di saccheggiare il frigorifero.

j

Kiwi Move è un piccolo sensore di 2x2 centimetri che si collega al telefonino e che è in grado di svolgere una moltitudine di funzioni. Progettato per gli sportivi, si accompagna a una app che permette di tenere traccia del sonno, dell’attività fisica, degli esercizi svolti in palestra e di cosa si è mangiato e quanto. La app permette inoltre di utilizzarlo per compilare la lista della spesa, tenere traccia dei conti di casa e molto altro ancora. Insomma, un piccolo-grande fratello pronto a osservare ogni nostro sgarro alimentare o sportivo e, ovviamente, a condividerlo con tutti i nostri amici.

phpel8urf

Da sinistra a destra: Smarter Mats, Frigde Cam e Detect. Il primo è una bilancia connessa a Internet sulla quale posizionare bottiglie o contenitori: basta collegarsi all'apposita app per sapere quanto prodotto è rimasto ed eventualmente riordinarlo. Frifge Cam è proprio quello che sembra: una telecamera da posizionare nel frigorifero per vedere che cosa c'è dentro. Vi si accede dallo smartphone o dal PC. Detect è invece un sensore, da posizionare in un qualsiasi ambiente, che può inviare un alert al verificarsi di certe condizioni: per esempio può rilevare l'accensione di una luce, il "ding" del campanello del forno o una variazione anomala di temperatura nel frigo.

php4ou3ql

Lyric è un sensore di umidità che si collega in wi-fi al router di casa. È dotato di un cavo lungo 200 metri che può essere messo in bagno, nel pavimento o nel muro vicino ai tubi, dietro la lavatrice. Eventuali perdite d'acqua saranno recepite dalla centralina che provvederà ad allertare il proprietario di casa con una notifica sullo smartphone. Utilissimo per riuscire a chiudere l'acqua prima che il disastro... dilaghi.

phpkns4mv

Bonjour non è solo una sveglia, è un vero e proprio assistente personale che sa venire incontro alle vostre esigenze. Vi piace andare a correre all'alba solo se non piove? Bonjour vi sveglierà solo dopo aver controllato il meteo. Volete essere svegliati anche nel cuore della notte se le azioni del vostro ultimo investimento alla Borsa di Tokyo sono ai massimi? Chiedetelo a Bonjour. Dotato di una sofisticata intelligenza artificiale, Bonjour sa fare tantissime cose: dialoga con le tapparelle automatizzate, vi fa trovare la caldaia accesa al risveglio e la TV sintonizzata sul vostro canale di news preferito.

haz-umbrella-3

Haz Umbrella è il primo anti-pioggia davvero intelligente. Dotato di connessione wi-fi, è impossibile da perdere perché in grado di segnalare la propria posizione sullo smartphone del proprietario. Inoltre si collega al nostro servizio meteo preferito e, in caso di maltempo, ci avvisa con una notifica sullo smartphone e un lampeggiamento del led sul manico. Mai più lavate impreviste.

welt

Realizzata da Samsung, SmartBelt è la cintura intelligente che misura quanti passi facciamo e la tensione sulla cinghia per farci notare se a tavola ci stiamo rilassando un po' troppo. Tutte le informazioni vengono visualizzate sul nostro smartphone grazie all'apposita app con la quale SmartBelt si collega via bluetooth. Da non utilizzare prima delle feste, ma solo dopo, durante la fase "detox" di gennaio.

voyce_dog_activity_tracker-100221908-large

VOYCE è il primo collare intelligente per Fido. È stato progettato da un team di esperti di comportamento animale ed è in grado di registrare ogni attività del nostro amico a quattro zampe: da quanto dorme a quanto si muove, da quanto mangia a dov’è.

iofit_main_1_1-samsung

IoFit è la scarpa intelligente di Samsung. Grazie a sensori di pressione e accelerometri annegati nella tomaia e nella suola è in grado di analizzare i movimenti del piede e, in base allo sport praticato, dirci se sono corretti o meno. Tutte le informazioni sono visualizzate sul telefonino, al quale è connessa via bluetooth.

20131111073120-green

Smarty Ring è un anello intelligente dotato di connettività bluetooth: una volta collegato allo smartphone permette il monitoraggio delle chiamate in ingresso e la ricezione di avvisi per messaggistica, Facebook, Twitter eccetera. Completamente impermeabile, è dotato di un led per l’utilizzo di notte.

screenshotfrom

Ti dicono quanto dormi e come, ti svegliano con una gentile vibrazione al momento giusto per farti alzare riposato, controllano quanto ti muovi e misurano il tuo livello di fitness: sono i bracciali elettronici che si collegano allo smarphone e che, grazie ad app dedicate, tengono sotto controllo molti aspetti della nostra vita e del nostro stato di salute. Sono, in pratica, dei sensori di movimento che in base all’ora della giornata e alla rilevazione degli spostamenti capiscono se stiamo correndo, camminando o dormendo. E mentre dormiamo riescono a distinguere le diverse fasi del sonno monitorandone la qualità.

arm_and_signal

La novità in fatto di braccialetti è MYO, un dispositivo per rilevare gli spostamenti e i movimenti dei muscoli e di trasformarli in gesture (gesti) per il controllo di computer, videogames, smart TV e ogni altro gadget elettronico. Gli utilizzi sono i più vari: dal controllo di una presentazione in Power Point durante una riunione alla guida di un drone, dallo sfoglio delle fotografie su un computer ai videogiochi. Per sentirsi un po’ come Tom Cruise in Minority Report.

Braccialetti che ci dicono se abbiamo dormito bene, cinture che ci avvisano se abbiamo mangiato troppo e magliette che ci ricordano di tenere la postura corretta. Ma anche forni che parlano con l'impianto di riscaldamento per non far salire troppo la temperatura della cucina e ombrelli collegati a Internet che controllano il meteo per noi. Sono solo alcuni degli oggetti connessi che stanno invadendo il mercato. Ecco i più curiosi.