L'ecocapsula autonoma per vivere dappertutto

Uno studio di architettura slovacco sta per mettere in commercio un'abitazione mobile a forma di uovo che si alimenta da sola con energia solare e eolica, e purifica l'acqua piovana. Per vivere e lavorare nelle zone più remote del mondo non raggiunte dalle reti energetiche.

ecocapsula-01ecocapsula-06ecocapsula-05ecocapsula-08ecocapsula-07ecocapsula-03ecocapsula-02ecocapsula-09ecocapsula-10Approfondimenti
ecocapsula-01

Ecocapsule è un progetto dello studio architettonico slovacco Nice, una micro casa mobile per vivere dappertutto senza bisogno di allacciarsi alla rete energetica. L'ovale ha un sistema autonomo di approvvigionamento energetico che sfrutta sole e vento per generare elettricità. L'acqua potabile viene prodotta raccogliendo e filtrando quella piovana.

La struttura è leggera e facilmente trasportabile (pesa 1.500 kg), adatta a stazioni di ricerca da piazzare in luoghi remoti, a lodge per turisti, a unità per azioni umanitarie o a mini abitazioni per eremiti 2.0. Può ospitare due persone, offrendo i comfort di una stanza di hotel: cucina integrata, bagno, doccia calda e spazio sufficiente per conservare cibi e oggetti da lavoro. Ecocapsule verrà presentata ufficialmente il 28 maggio al Pioneers Festival di Vienna, dove verranno svelati maggiori dettagli, compreso il prezzo di vendita.

ecocapsula-06

ecocapsula-05

ecocapsula-08

ecocapsula-07

ecocapsula-03

ecocapsula-02

ecocapsula-09

I pannelli fotovoltaici e la miniturbina permettono di ricavare energia pulita dal sole e dal vento. Un apposito sistema consenti la raccolta e il filtraggio dell'acqua piovana.

ecocapsula-10

Ci sono tutti i comfort necessari: dalla cucina al bagno, passando per il letto e la zona lavoro.
Lunga 4,4 metri, larga 2,4 metri e alta al massimo 2,4 metri, la mini cella ha un volume totale di quasi 15 metri cubi di cui solo 8 abitabili. Se soffrite di claustrofobia non fa per voi.