Synestia: il nuovo oggetto planetario

Uno studio sulla collisione di protopianeti suggerisce l'esistenza di un nuovo tipo di oggetti. Ecco che cosa potrebbe avere dato origine a Terra e Luna.

synestia
Un nuovo tipo di oggetto planetario: la synestia (C) è un "oggetto" vagamente simile a una ciambella.

Il nuovo oggetto planetario chiamato synestia è frutto dello studio (in inglese) dei planetologi di Harvard e della UC Davis: simulando diversi scontri tra oggetti celesti hanno scoperto che, se i pianeti che stanno per fondersi ruotano abbastanza velocemente, il risultato sarà un oggetto che ruota sul suo asse tanto velocemente da lanciare pezzi di sé nello spazio! A causa del calore generato dall'impatto, il materiale espulso sarà fuso o gassoso: si crea così una synestia, ovvero un protopianeta avvolto da un'enorme ciambella rotante di detriti vaporizzati.

 

Anche la Terra? È possibile, affermano i ricercatori, che la Terra sia passata per una fase synestica di un centinaio d'anni e, raffreddandosi, sia poi tornata a una forma quasi sferica. Se adesso il pericolo di collisioni fra pianeti non ci preoccupa, miliardi di anni fa, nel periodo della formazione del Sistema Solare questo tipo di eventi era frequente. I ricercatori ritengono che, grazie a questo nuovo modello di interpretazione, avremo uno strumento in più per spiegare anche il sistema Terra-Luna e le sue stranezze, una su tutte la composizione così similare.

Synestia. Come l'oggetto che rappresenta, anche la parola "synestia" deriva da una fusione: è l'unione tra "syn", il greco per "unione", e "Hestia", divinità ellenica dell'architettura. Molto più popolare il termine che i ricercatori hanno usato per descrivere la sua forma: "donut", le tipiche ciambelle americane.

 

29 Maggio 2017 | Davide Lizzani