Dopo 27 anni nello Spazio, il telescopio spaziale Hubble è ancora in piena forma

Spettacolari immagini e video per celebrare il lavoro del più longevo telescopio spaziale, l'Hubble Space Telescope.

st3
Le galassie NGC 4298 e NGC 4302 riprese da Hubble: clicca qui per aprire l'immagine a tutto schermo.|Nasa, Esa, M. Mutchler (STScI)

Sono trascorsi 27 anni da quando, il 24 aprile 1990, il telescopio spaziale Hubble veniva portato in orbita con lo Space Shuttle Discovery. Da allora, le osservazioni effettuate grazie a questo strumento da 2,4 metri di diametro hanno da un lato mostrato molte meraviglie del nostro Universo come nessuno immaginava, e dall'altro hanno cambiato numerose idee che avevamo riguardo l'evoluzione del cosmo.

 

L'Agenzia spaziale europea e la Nasa sono soliti festeggiare il compleanno di Hubble con la pubblicazione di immagini spettacolari e di video montati con le stesse, come i due che trovate in questa pagina.

 

Flusso video di immagini riprese da Hubble: dal cielo di notte fino all'Ammasso della Vergine e oltre, fino alle galassie NGC 4298 e NGC 4302 esattamente come si vedono attraverso gli strumenti di Hubble. | NASA/ESA Hubble Space Telescope

 

Quest'anno è stata scelta quella di una coppia di galassie a spirale, NGC 4302 e NGC 4298, a 55 milioni di anni luce da noi, nella costellazione della Chioma di Berenice. Le due galassie, scoperte nel 1784 dall'astronomo William Herschel, sono parte dell'Ammasso della Vergine, un "grappolo" di quasi 2.000 galasie legate tra loro da un complesso inviluppo di forze gravitazionali.

 

Le code delle galassie. NGC 4302 - grande più o meno il doppio di NGC 4298 - è un po' più piccola della Via Lattea. Le due galassie non sono solo apparentemente vicine, come spesso accade osservando oggetti così distanti da noi nell'Universo, ma in effetti lo sono: si stima che distino infatti solamente 7.000 anni luce l'una dall'altra, da confine a confine. Quel che sorprende gli astronomi è che sembra non esserci alcuna interazione gravitazionale significativa tra le due.

 

Zoom più ravvicinato su NGC 4298 e NGC 4302. | NASA/ESA Hubble Space Telescope

 

Solo un debole "ponte di idrogeno", non visibile in questa immagine, sembra unire le due isole di stelle. Sono invece assenti le deformazioni tipiche che di solito si osservano tra galassie così vicine.

 

Hubble il 24 aprile 1990: era il primo giorno di servizio per il più longevo telescopio spaziale della Nasa.

Gli astronomi hanno invece scoperto altre due code, molto "deboli", di gas e polveri, orientate nella stessa direzione - opposta rispetto al centro dell'ammasso della Vergine, dove c'è la galassia M87, una delle galassie più massicce tra quelle note oggi. Sembra dunque che NGC 4302 e NGC 4298 stiano attraversando una fascia di gas relativamente caldo proveniente dal centro dell’ammasso e che agisce come un forte vento intergalattico, che strappa gas e polveri dalle galassie stesse fino a formare le due code.

 

Aspettando James. 27 anni nello spazio sono davvero tanti, ma nonostante l'età e la mancanza di manutenzione (l'ultimo intervento è del 2009), Hubble continua a fare in modo eccellente il suo lavoro. Tant'è che, accantonata l'idea di metterlo definitivamente a riposo, con la messa in opera del James Webb Space Telescope (l'anno prossimo), Nasa ed Esa avranno in orbita una coppia di strumenti formidabili, che permetterà di spingere il nostro sguardo verso orizzonti ancora più lontani.

 

21 Aprile 2017 | Luigi Bignami

Codice Sconto

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello