L'eclissi di Sole che finisce prima di cominciare

L'unico "Sole nero" dell'anno, visibile solo in parte del Sudest asiatico e delle isole del Pacifico, avrà una caratteristica molto particolare, che c'entra con la linea del cambiamento di data.

totalsolar_web
Un'eclissi totale di Sole in Australia, nel novembre 2012.|Nasa

Mercoledì 9 marzo la Luna, in posizione intermedia tra la Terra e il Sole, occulterà con il suo cono d'ombra il disco solare per una ristretta fascia di osservatori dell'ovest del Pacifico e del Sudest asiatico. Sarà l'unica eclissi totale di Sole dell'anno, dopo quella spettacolare del marzo 2015, e avrà una peculiarità: inizierà il 9 marzo, e finirà l'8.

 

A cavallo della linea. L'ombra lunare investirà prima alcune parti del Pacifico mercoledì mattina dalle 7:00 alle 11:00 circa ora locale (con il culmine dell'oscuramento che durerà al massimo 4 minuti, a seconda della posizione dello spettatore).

 

Poi, attraverserà la linea internazionale del cambiamento di data per apparire, dall'altra parte (a est) del 180esimo meridiano, nel pomeriggio dell'8 marzo ora locale.

La linea del cambiamento di data è quella linea immaginaria che separa le zone che per prime entreranno in un certo giorno dell'anno, da quelle che vi entreranno per ultime. | Encyclopædia Britannica, Inc.

Chi la vedrà. Potranno ammirare l'eclissi totale di Sole, inclusa la corona solare (la parte più esterna dell'atmosfera della nostra stella, visibile solo in queste occasioni) i fortunati abitanti di una sottile striscia di Indonesia, Borneo e Sulawesi larga circa 145 km (qui la fascia interessata dal fenomeno).

 

Gli abitanti di Australia, Sud della Cina, altre parti del Sudest asiatico, Alaska e Hawaii assisteranno invece a un'eclissi parziale. Per la prossima eclissi totale in Italia, dovremo invece aspettare il 3 settembre 2081.

 

 

08 Marzo 2016 | Elisabetta Intini

Codice Sconto