La notte della luna blu

ha001799copia
Nella notte tra il 31 agosto e l'1 settembre tutti fuori a osservare la luna blu, un fenomeno astronomico che si verifica mediamente ogni 19 anni.|© Hal Beral/CORBIS
Questa notte, nuvole permettendo, tutti fuori a osservare la luna blu, un fenomeno astronomico che si verifica mediamente ogni 19 anni.
Ma diversamente da quanto riportato da alcuni media,  non aspettatevi di vedere il nostro satellite colorato di azzurro: ciò che viene comunemente indicato come luna blu, in inglese "blue moon" non è altro che la seconda luna piena che si verifica un mese solare. Il primo plenilunio di agosto è stato il giorno 2 e poichè il ciclo lunare è di 29 giorni, 12 ore e 44 minuti, il prossimo cadrà nella notte del 31. Dal punto di vista dell'osservazione quindi, la luna blu non ha nulla di particolare.
Il suo nome, curioso e anche un po' ambiguo, deriva dall' inglese, lingua nella quale il termine "blue moon"  indica un evento raro o difficilmente realizzabile (ti farò quel regalo quando la luna sarà blu).
Ma ci sono stati casi in cui la luna si è davvero tinta di blu: nel 1883 l'esplosione del vulcano Krakatoa, in Indonesia, scagliò negli strati più alti dell'atmosfera una enorme quantità di polveri, che filtrando selettivamente alcune lunghezze d'onda della luce visibile, resero per almeno due anni i tramonti particolarmente infuocati e la luna tinta di un singolare alone azzurro.
Un fenomeno analogo si è verificato nel 1950 come conseguenza dei fumi prodotti da alcuni vasti incendi nelle foreste canadesi.

Le più belle foto della Luna

Quando la luna crea... illusioni
Lo spettacolo dell'eclissi solare
31 Agosto 2012 | Rebecca Mantovani

Codice Sconto