L'asteroide di San Valentino in time-lapse

Le immagini girate a Perth, Australia, catturano il passaggio di 2012 DA14 in un cielo affollato di satelliti e meteore.

Il 15 febbraio, mentre il mondo assisteva terrorizzato alla pioggia di frammenti di meteorite caduti sugli Urali, 2012 DA14 - l'asteroide di San Valentino - è silenziosamente passato a soli 27 mila chilometri dalla Terra senza fare danni. I radar l'hanno descritto come una roccia di forma allungata di 20 metri per 40; una roccia non molto brillante, che non è stato possibile identificare ad occhio nudo.

Ecco perché questo video in time-lapse del passaggio del corpo celeste, catturato da Perth (Australia) dal fotografo e geologo Colin Legg, è un documento così prezioso. Una videocamera ad hoc e un cielo libero da fonti di inquinamento luminoso hanno permesso di immortalare il momento. Se ingrandite il video a tutto schermo noterete, verso la fine, 2012 DA14 passare velocemente dall'angolo in alto a sinistra fino a quello in basso a destra (una seconda ripresa al rallentatore ne faciliterà l'individuazione).

Meteorite russo: numeri, curiosità e commenti degli esperti

La scia luminosa e aranciata che si vede all'inizio del video, invece, è quella di una meteora che cadendo lascia, dietro di sé, una scia persistente e luminosa di roccia vaporizzata. Gli altri puntini luminosi che vedrete viaggiare da una parte all'altra dello schermo sono invece satelliti umani nello Spazio immortalati nella loro orbita intorno alla Terra.

La scia persistente di una meteora: il video spettacolare
Il cielo della Death Valley in time-lapse
20 Febbraio 2013 | Elisabetta Intini