Nikon Small World 2012, le foto vincenti

Le foto al microscopio possono rivoluzionare le conoscenze scientifiche, aprendo nuovi campi allo studio della natura e alle applicazioni industriali. Ma sono anche un incanto per lo sguardo. Ecco perché, nel 1974, è nato il concorso Nikon Small Word, riservato all’eccellenza nella fotografia al microscopio. Ecco i vincitori e le foto più belle dell'edizione 2012.

Guarda anche i vincitori del 2011, 2009 e 2008. E il video premiato l'anno scorso.

122345617891011111211311421511611711811920hm1hm2hm3hm4hm5Approfondimenti
12

Un grande concorso che premia il piccolo. Così si potrebbe definire il Nikon Small World, il premio che da quasi 40 anni (la prima edizione è del 1975) premia le migliori foto al microscopio.
Nell'edizione di quest'anno la giuria ha dovuto selezionare oltre 2000 foto. Ingrandimenti di aglio, ortiche, embrioni di pipistrello, cellule tumorali: non manca certo la varietà tra le foto premiate che vi presentiamo in questa fotogallery.

La foto vincitrice dell'edizione 2012 (in alto) rappresenta la barriera emato-encefalica in un embrione vivo di pesce zebra (Danio rerio), una specie di pesce tropicale piuttosto resistente e molto usato nella ricerca scientifica (il suo genoma, molto semplice è completamente disponibile con licenza open source: tutti possono utilizzarlo gratuitamente).

«Abbiamo utilizzato delle proteine ??fluorescenti per evidenziare le cellule endoteliali del cervello e siamo riusciti a vedere la barriera emato-encefalica svilupparsi in tempo reale», hanno spiegato i due autori della foto, Jennifer Peters e Michael Taylor del St. Jude Children's Research Hospital, a Memphis.
L'immagine finale è la composizione di varie foto colorate con tonalità diverse per illustrare la profondità dell'oggetto.

2

Walter Piorkowski, South Beloit, Illinois

Ragni lince (Oxyopes sp) appena nati.
tecnica: Luce riflessa
Ingrandimento: 6x

3

Cellule tumorali dell'osso (osteosarcoma) in cui sono visibili i filamenti dell'actina (in viola), i mitocondi (giallo) e il DNA (blu).

Dylan Burnette, National Institutes of Health, Bethesda, Maryland
Tecnica: Structured Illumination Microscopy (SIM)
Ingrandimento: 63x

4

Il sistema visivo di una drosofila, o moscerino della frutta (Drosophila melanogaster) in formazione durante lo sviluppo della larva. Si notano la retina (color oro), gli assoni dei fotorecetori (blu) e il cervello (verde).

W. Ryan Williamson, Howard Hughes Medical Institute, Ashburn, Virginia
Tecnica: microscopio confocale
Ingrandimento: 1.500x

5

Un cristallo di cacoxenite proveniente dalla miniera di La Paloma in Spagna

Honorio Cócera, Università di Valencia, Valencia, Spagna
Tecnica: luce trasmessa
Ingrandimento: 18x

61

Un'alga (Cosmarium sp.) vicino a una foglia di Sphagnum sp.

Marek Mis, Marek Mis Photography, Suwalki, Polonia
Tecnica: luce polarizzata
Ingrandimento: 100x

7

Gli organi della vista di una Drosophila melanogaster (al terzo livello larvale)

Michael Bridge, HSC Core Research Facilities -- Cell Imaging Lab, University of Utah, Salt Lake City, Utah
Tecnica: confocale
Ingrandimento: 60x

8

Una larva di Pleurobrachia sp. Appartiene agli ctenofori.

Gerd A.Guenther, Düsseldorf, Germania
Tecnica: Differential Interference Contrast
Ingrandimento: 500x

9

Una formica (Myrmica sp.) mentre trasporta una sua larva

Geir Drange, Borgen, Norvegia
Tecnica: luce riflesas/Image Stacking
Ingrandimento: 5x

101

Una stella serpentina (della classe Ophiuroidea che presenta molte somiglianze con la classe Asteroidea che è quella delle stelle marine).

Alvaro Migotto, Unioversità di São Paulo, Centro de Biologia Marinha, São Paulo, Brasile
Tecnica: Stereomicroscopy, Darkfield
Ingrandimento: 8x

111

Sezione di intestino di larva di Drosophila melanogaster.

Jessica Von Stetina, Whitehead Institute for Biomedical Research, Cambridge, Massachusetts
Tecnica: Confocale
Ingrandimento: 25x

121

Esempio di linfogenesi. Le cellule spuntano da polimero immerso in un gel di fibrina.

Esra Guc, École Polytechnique Fédérale de Lausanne, Losanna, Svizzera
Tecnica: Fluorescenza e Confocale
Ingrandimento: 200x

131

Un cliate (Sonderia sp.). Si tratta di organismi unicellulari che vengono mangiati da varie alghe, diatomee e cianobatteri.


Diana Lipscomb, George Washington University, Washington, D.C.
Tecnica: Nomarski Interference Contrast
Ingrandimento: 400x

142

Pistilli di un fiore della specie Adenium obesum. (Guarda anche altre foto di pistilli al microscopio)

José R. Almodovar Rivera, University of Puerto Rico, Mayaguez, Puerto Rico
Tecnica: Image Stacking
Ingrandimento: 10x

151

La sezione di una gamba di una Coccinella

Andrea Genre, Dipartimento di biologia vegetale, Università di Torino, Torino, Italia
Tecnica: Confocale
Ingrandimento: 10x

161

Un'agata fossilizzata che contiene lumache d'acqua dolce (Elimia tenera) e crostacei.

Douglas Moore, University of Wisconsin - Stevens Point
Tecnica: Stereomicroscopy
Ingrandimento: 7x

171

Un particolare di una foglia di ortica (nello specifico si tratta di un tricoma).

Charles Krebs, Charles Krebs Photography, Issaquah, Washington
Tecnica: Luce trasmessa
Ingrandimento: 100x

181

Sabbia corallina.

David Maitland, Feltwell, United Kingdom
Tecnica: Brightfield
Ingrandimento: 100x

19

Gemma del fiore dell'aglio (Allium sativum).

Somayeh Naghiloo, Department of Plant Biology, University of Tabriz, Iran
Tecnica: Epi-Illumination
Ingrandimento: sconosciuto

20

Embrioni di pipistrello (Molossus rufu)

Dorit Hockman, University of Cambridge, Trinity College, Cambridge, United Kingdom

Tecnica: Brightfield
Ingrandimento: sconosciuto

hm1

L'incontro di due formiche di specie diverse

Geir Drange, Asker, Norvegia
Tecnica: luce riflessa
Ingrandimento: 2,5x

hm2

Haematococcus (alga), Euplotes (protozoi) e Cyclidium (ciliati

Charles Krebs, Charles Krebs Photography, Issaquah, Washington, USA
Tecnica: Differential Interference Contrast
Ingrandimento: 400x

hm3

L'occhio e una zampa di un coleottero (Cucujus cinnaberinus).

Nikola Rahme, Budapest, Ungheria
Technique: luce riflessa
Ingrandimento: 18x

hm4

Fiocco di neve. Guarda anche altre immagini realizzate con questa tecnica che mostrano la bellezza (e le geometri) dei fiocchi di neve.

Dr. Kenneth Libbrecht California Institute of Technology (Caltech), Department of Physics, Pasadena, California, USA
Technique: Microscopio speciale realizzato specificamente per questo tipo di immagini
Ingrandimento: 5x

hm5

Antenna di falena.

Dr. Donna Beer Stolz, University of Pittsburgh, Department of Cell Biology, Pittsburgh, Pennsylvania, USA
Technique: Confocal Stack Reconstruction of Autofluorescence
Ingrandimento: 100x

Un grande concorso che premia il piccolo. Così si potrebbe definire il Nikon Small World, il premio che da quasi 40 anni (la prima edizione è del 1975) premia le migliori foto al microscopio.
Nell'edizione di quest'anno la giuria ha dovuto selezionare oltre 2000 foto. Ingrandimenti di aglio, ortiche, embrioni di pipistrello, cellule tumorali: non manca certo la varietà tra le foto premiate che vi presentiamo in questa fotogallery.

La foto vincitrice dell'edizione 2012 (in alto) rappresenta la barriera emato-encefalica in un embrione vivo di pesce zebra (Danio rerio), una specie di pesce tropicale piuttosto resistente e molto usato nella ricerca scientifica (il suo genoma, molto semplice è completamente disponibile con licenza open source: tutti possono utilizzarlo gratuitamente).

«Abbiamo utilizzato delle proteine ??fluorescenti per evidenziare le cellule endoteliali del cervello e siamo riusciti a vedere la barriera emato-encefalica svilupparsi in tempo reale», hanno spiegato i due autori della foto, Jennifer Peters e Michael Taylor del St. Jude Children's Research Hospital, a Memphis.
L'immagine finale è la composizione di varie foto colorate con tonalità diverse per illustrare la profondità dell'oggetto.