Che cosa sono i neuroni Facebook?

pairedfacebookcellrecording

Sono neuroni della neocorteccia, la parte più evoluta del cervello, sede delle percezioni sensoriali e del desiderio di scoperta. Li hanno battezzati così i biologi della Carnegie Mellon University in Pennsylvania (Usa), per spiegarne il funzionamento.
I neuroni Facebook, infatti, se sottoposti a stimoli esterni si comportano come gli utenti del famoso social network.

Amici attivi o pigri
Su Facebook, solo una percentuale di utenti aggiorna la pagina personale frequentemente, condivide informazioni, invia notifiche. In modo simile, nella neocorteccia esistono neuroni dormienti e neuroni attivi, che si sobbarcano gran parte del lavoro che il cervello compie mentre esplora il mondo esterno.
(Che cosa succede ai neuroni quando hai mal di testa?)

Topi da Social Laboratorio
Nello studio, pubblicato sulla rivista Neuron a fine 2010, i biologi hanno osservato che cosa accade nel cervello di alcuni topi, allontanati dal loro ambiente e messi in una situazione inconsueta: solo il 15 per cento dei neuroni Facebook si accende. In altre parole, solo tre utenti su 20 sono attivi.
(Com'è fatto un neurone? Guarda il corpo umano da vicino)

Altri contenuti
Viaggio al centro dell'uomo
Le ultime notizie e foto sui neuroni

04 Gennaio 2012
Ultimi video