La rivoluzione nel corpo
Come cambia il corpo durante l'adolescenza.
La sconfitta della polio, la vittoria dei vaccini
Il virus-incubo del secolo scorso è quasi del tutto debellato: ma è oggetto di studi, in molti laboratori, per sviluppare vaccini contro nuovi incubi di questo secolo.
Andare al lavoro in bici allunga la vita
Chi si sposta regolarmente su due ruote arriva quasi a dimezzare il rischio di incidenza di cancro e malattie cardiache rispetto a chi va in ufficio stando seduto in macchina o sui mezzi pubblici.
L'intelligenza artificiale che predice gli infarti
Diversi sistemi di apprendimento automatico hanno dimostrato di prevedere il rischio di eventi cardiovascolari in modo più accurato di quanto possa fare l'uomo, con le attuali linee guida.

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello

ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Dal lavandino al cestino
La prossima volta che passate una spugna sul tavolo di cucina, pensate a questa foto.
Che cos’è la prosopagnosia?
È una forma di cecità molto particolare, e piuttosto diffusa - anche se non comune: ne soffre il 2% della popolazione.
Un embrione di topo autonomo e artificiale
L'hanno creato in laboratorio alcuni scienziati inglesi usando due tipi diversi di staminali. Le cellule si sono "parlate" posizionandosi in automatico là dove ci si aspettava.
Perché i più alti non sono anche i più longevi?
I mammiferi più grandi vivono in genere più a lungo di quelli di piccola taglia. Ma per gli individui più "alti" sembra valere la regola opposta.
Vaccini: come funziona l'immunità di gregge
Perché vaccinarsi, se a proteggerti ci pensano già gli altri? La risposta in un'efficace animazione.
Dove va a finire la ciccia che perdiamo?
Inspirate, ma soprattutto espirate: uno studio australiano rivela dove va a finire il grasso che perdiamo quando dimagriamo.
Caffè e sigaretta: ecco perché vanno a braccetto
I più accaniti fumatori consumano anche più tazzine: una variante genetica potrebbe essere all'orgine del legame, e spiegherebbe parte delle difficoltà che incontra chi vuole smettere.
I discorsi prolissi indizi di Alzheimer?
Alcuni cambiamenti carattestici nel linguaggio e nel vocabolario potrebbero essere una spia della malattia anni prima che si manifesti.