Il mal di schiena? Meno medicine, più meditazione
La lombalgia è una delle patologie più comuni. Ma per curare il mal di schiena il ricorso ai farmaci  dovrebbe essere solo l’ultima risorsa.
La cocaina ti cambia il cervello
Adesso sappiamo dove la sostanza produce alterazioni fisiologiche e perché è così difficile liberarsene.
Il sonno interrotto è normale?
Anche in un remoto villaggio del Madagascar, senza smartphone e corrente elettrica, il sonno è breve e interrotto. Le 7-8 ore di riposo notturno potrebbero essere un'invenzione moderna.
Il quasi-digiuno migliora la salute?
Uno studio rileva effetti positivi anti-invecchiamento per la dieta mima-digiugno: cinque giorni al mese si sta a stecchetto e per il resto si mangia normalmente.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Contro gli effetti collaterali della chemio
Un farmaco che prende di mira le cellule "vecchie" riduce, nei topi, nausea, debolezza e altre conseguenze del trattamento, rendendolo anche più efficace.
Parlare le lingue ritarda l'Alzheimer
Uno studio italiano fa luce sui meccanismi con cui il cervello dei bilingue si difende dal morbo.
Con la forza del pensiero
Sperimentazioni: alcune persone, completamente paralizzate, sono riuscite a comunicare grazie a un'interfaccia cervello-computer che elabora parametri fisiologici.
Calcoli della prostata di 9.000 anni fa
Una sepoltura del Mesolitico sposta indietro nel tempo un'infezione batterica che si riteneva tipica dell'età moderna.
L'ormone che fa bruciare grasso
Identificato da un gruppo di biologi statunitensi, sarebbe collegato alla serotonina: una scoperta potenzialmente ricca di conseguenze sul piano farmaceutico, ma ancora molto precoce.
Un maiale-uomo fabbrica organi da trapiantare
Cellule staminali umane sono state introdotte in embrioni suini con l'obiettivo di fare crescere organi da trapianto in corpi animali.
I batteri hanno interesse a farci mangiare
I patogeni combattono attivamente la mancanza di appetito per avere più possibilità di contagiare altri ospiti.
Una molecola di LSD colta sul fatto
Per la prima volta è stato possibile cristallizzare e studiare la struttura chimica della sostanza mentre si lega a un recettore del cervello umano: ora gli effetti del "trip" sono molto più chiari.