Nella birra un composto promettente contro Alzheimer e Parkinson

Trovato nel luppolo un composto che potrebbe essere molto efficace contro la degenerazione cerebrale.

birra

Dopo i molti studi sui benefici del vino per la salute, arrivano notizie interessanti anche per gli amanti della birra. Secondo uno studio cinese, finanziato dalla Lanzhou University e dalla National Science Fondation della Provincia di Gansu, un composto presente nella birra - o meglio nel luppolo - potrebbe proteggere le cellule cerebrali e potenzialmente contrastare lo sviluppo di malattie come Alzheimer e Parkinson. La ricerca è descritta sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

Ricerca molto precoce. Il team diretto da Jianguo Fang, dello State Key Laboratory of Applied Organic Chemistry, ha deciso di testare il composto presente nel luppolo, lo xanthohumol, indagando su tutti i suoi potenziali benefici: dal potere antiossidante alle proprietà protettive per la salute cardiovascolare, fino all'effetto anti-cancro. Il team ha testato il composto su cellule cerebrali umane, scoprendo così che potrebbe proteggere i neuroni e potenzialmente aiutare a rallentare lo sviluppo di malattie neurologiche. Insomma, si tratta di un interessante candidato per nuove terapie mirate a combattere Alzheimer e Parkinson.

 

29 Gennaio 2015 | ADNKronos

Codice Sconto

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello