Perché capita di piangere dopo il sesso?

Uno studio spiega perché, dopo l'orgasmo, le donne possono essere colte da una tristezza tanto intensa da sfociare nel pianto. Di questa e molte altre emozioni tratta il nuovo Focus Extra in edicola. 

shutterstock_676039003
Anche dopo l'amore può arrivare la tristezza: spieghiamo il perché sul nuovo Focus Extra in edicola, da cui è tratto questo articolo.|Shutterstock

Ci sono frangenti durante i quali faremmo volentieri a meno delle lacrime. Uno di questi è il sesso, o meglio il momento che viene subito dopo l’orgasmo. Può però succedere che proprio allora si venga colti dalla post-coital tristesse (tristezza post coito), un’emozione talmente intensa che può sfociare in un pianto dirotto, e che è più comune di quanto si creda.

 

La ricerca. Uno studio condotto da Robert D. Schweitzer della Queensland University of Technology (Australia) ha infatti trovato che il 46% delle donne ha avuto questa esperienza almeno una volta nella vita.

Ritorno alla realtà. Le cause del fenomeno, che non affonda le radici in traumi o in frustrazioni sessuali, sono ancora da comprendere appieno, ma sembra che la componente fisiologica giochi un ruolo importante: gli ormoni del benessere, come l’ossitocina e le endorfine, calano bruscamente dopo l’orgasmo, provocando un senso di abbattimento.

 

Più sfumata e ancora da indagare è la componente psicologica: si ipotizza che la tristezza post coito possa arrivare quando l’esperienza è stata così intensa che “romperla” provoca malinconia.

 

 


Per esplorare il mondo delle emozioni c'è il nuovo numero di Focus Extra in edicola in questi giorni, da cui abbiamo tratto questo breve estratto. Scopri qui sotto l'anteprima!

 

13 Agosto 2017 | Paola Grimaldi