Ospiti pignoli

corbis_42-19879509_web
L'intestino tenue con le pareti tappezzate di batteri Escherichia coli (fotocomposizione).|Photo credit © Dennis Kunkel Microscopy, Inc./Visuals Unlimited/Corbis
Colonizzano in massa il nostro intestino (solo nel colon se ne trovano in numero maggiore rispetto a tutte le cellule del nostro corpo) e si permettono anche di esprimere gusti piuttosto esigenti in fatto di cibo. I batteri che compongono la flora intestinale variano distribuzione in base alle nostre abitudini alimentari, come dimostra una ricerca dell'Università della Pennsylvania (USA) pubblicata sulla rivista Science lo scorso settembre. Analizzando le feci di 98 volontari i ricercatori hanno scoperto che i batteri intestinali si classificano in due gruppi a seconda dell'alimentazione del proprio ospite: ricca di fibre e carboidrati, o ricca di grassi e proteine. Variando il regime alimentare dei soggetti per 24 ore, sono state osservate anche variazioni del tipo di batteri presenti nel loro intestino. Cambiando tipo di alimentazione a lungo termine, quindi, potrebbero insorgere significative modifiche nella composizione della flora intestinale con ripercussioni importanti sulla salute dei pazienti. Nella fotocomposizione, batteri Escherichia coli sulla superficie dell'intestino tenue.
Scopri tante altre curiosità sui batteri
Guarda anche: l'arte dei batteri
06 Dicembre 2011 | Elisabetta Intini