Che cos’è la prosopagnosia?

È una forma di cecità molto particolare, e piuttosto diffusa - anche se non comune: ne soffre il 2% della popolazione.

proso
A tutti può capitare di non riconoscere qualcuno, ma per i prosopagnostici anche un figlio può diventare irriconoscibile.|Corbis

È l’incapacità di riconoscere le facce delle persone e, nei casi più gravi, di distinguere la propria immagine in fotografia. Detta anche cecità per i volti, colpisce il 2% della popolazione e può manifestarsi alla nascita o sopravvenire in seguito a un danno cerebrale (trauma, ictus, malattie degenerative).

Dettagli. A tutti può capitare di non riconoscere qualcuno o di non ricordarne il nome, ma ai pazienti prosopagnosici basta un lieve cambiamento a rendere irriconoscibile il coniuge o un figlio; il loro riconoscimento avviene infatti per dettagli: vestiti, taglio di capelli, voce, interessi, ruolo sociale.

 

La responsabile sembra essere un’anomalia nell’analisi dei volti che avviene nel giro fusiforme, l’area cerebrale in cui è archiviato il modello standard di visi con il quale confrontiamo ogni volto nuovo. Fatichiamo, per esempio, a riconoscere gli orientali perché sono diversi dal modello.

 


VEDI ANCHE:

 

07 Marzo 2017

Codice Sconto

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello