Un pozzo fino al cuore di un vulcano
Una perforazione fino a 5.000 metri di profondità per estrarre vapore a 500 °C, per produrre energia e studiare il comportamento dei magmi vulcanici.
La fusione tedesca funziona
Esperimenti iniziati l’anno scorso stanno dando risultati che fanno ben sperare nell’utilizzo dell’energia da fusione nucleare.
Il più grande impianto solare termodinamico
Il più grande impianto solare del mondo sorge in Marocco, alle porte del deserto:  potrebbe aiutarci a ridefinire il futuro dell'energia, soprattutto per l'Europa.
Cammina che ti illumini (a Las Vegas)
Una sperimentazione con pannelli fotovoltaici e sensori pedonali per illuminare strade e piazze.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Energia eolica in Europa: siamo all'8%
Energia eolica: nel 2014 l'Unione Europea ha preso dal vento l'8% del suo fabbisogno di elettricità
La lampadina più piccola al mondo, in grafene
Un team di ricerca internazionale ha inventato un chip a base di grafene che, oltre a generare luce, apre la strada a display trasparenti e computer superveloci.
L'auto che va con i batteri
Una colonia di spore genera energia meccanica ed elettricità sufficienti ad accendere una lampadina e mettere in moto un'automobilina.
Le pale eoliche ad ali di gufo, più silenziose
Un team dell'Università di Cambridge ha studiato il volo del gufo e ha realizzato un profilo alare in grado di catturare più energia eolica senza generare rumore.
Il treno-batteria da 2.000 km/h
Un velocissimo maglev sotterraneo potrebbe essere utilizzato per lo stoccaggio di corrente: sarebbe in grado di convertire l'energia cinetica in energia elettrica.
La gomma che genera energia
È un nuovo materiale prodotto dalla giapponese Ricoh, capace di produrre elettricità quando viene tirato o fatto vibrare.
Eredità nucleare d'Italia
Come musei, anche le centrali nucleari hanno il loro weekend a porte aperte. Non è una celebrazione, ma un'occasione per vedere come si lavora allo smantellamento (e riaprire un vecchio discorso).
Uranio, centrifughe e nucleare iraniano
Uno degli elementi della discordia nel negoziato sul nucleare iraniano è il numero di centrifughe: che cosa sono, a che cosa servono, perché sono dibattute.