Google ti dice se ti conviene montare i pannelli solari

Con Project Sunroof Google consiglia quali sono le zone migliori della città per installare i pannelli fotovoltaici sui tetti e calcola il risparmio sulla bolletta.

google_project_sunroof
La mappa di Project Sunroof mostra in giallo la quantità di sole ricevuta dai tetti. Nella finestra a sinistra sono indicati il numero di ore di sole annuali sfruttabili per produrre energia, la superficie del tetto da ricoprire con i pannelli e il risparmio sulla bolletta calcolato su un periodo di vent’anni.|Google

Anche Google si sta dimostrando sensibile al tema dell’energia rinnovabile. Il colosso californiano ha infatti ideato Project Sunroof, una piattaforma online che realizza valutazioni personalizzate per l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto di casa. Si tratta di uno strumento particolarmente utile e immediato se si vuole ottenere una panoramica dei vantaggi del passaggio al solare misurati ad hoc.

 

Come funziona? Inserendo il proprio indirizzo sul sito di Project Sunroof si riceve una sorta di preventivo completo: Google calcola la quantità di luce solare che riceve il tetto e valuta il risparmio sulla bolletta che si otterrebbe con i pannelli solari.

 

Per effettuare questa stima Google si serve sia dei dati raccolti tramite Google Maps, come quelli relativi alla posizione della casa (per esempio, indicando la presenza o meno di alberi o di altre strutture che potrebbero fare ombra all’abitazione) e alla conformazione 3D del tetto, sia delle registrazioni meteorologiche annuali.

 

 

Un pannello su misura. A questo punto Google consiglia all’utente il tipo di pannello più efficiente per le sue esigenze, considerando le caratteristiche della la casa. Project Sunroof suggerisce poi una lista delle aziende locali alle quali rivolgersi se si sceglie di intraprendere la strada del fotovoltaico. 

 

Un tetto alla volta. L’idea è interessante, ma per ora limitata: al momento Project Sunroof copre infatti solo tre zone – la Bay Area di San Francisco, Fresno e Boston. Google ha però già annunciato l’intenzione di allargare il progetto su scala prima americana, poi mondiale.

19 Agosto 2015 | Silvia Malnati

Codice Sconto

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello