Il futuro della fisica sperimentale

Quanto pesa un neutrino? Da dove arriva la materia oscura? Cosa c'è oltre il bosone di Higgs? Possiamo osservare i neutrini cosmici (sì, ci siamo riusciti).
Sono solo alcune delle domande alle quali proveranno a rispondere i nuovi super esperimenti in corso o in partenza nei laboratori di tutto il mondo. Ecco che cosa stanno cercando e quali strumenti hanno messo in campo.

Archiviata la caccia al bosone, l’LHC è stato spento e rimarrà in manutenzione per tutto il 2014. Ciò non vuol dire che i ricercatori del CERN se ne staranno con le mani in mano: i due esperimenti ATLAS e CMS, in questi anni, hanno prodotto un’enorme mole di dati che aspettano ancora di essere analizzati.

Che cosa troveranno? Per ora è impossibile dirlo: forse altre particelle esotiche, forse delle conferme sulla supersimmetria, la teoria che associa particelle bosoniche a quelle fermioniche. 

Di sicuro, gli scienziati arriveranno a comprendere sempre meglio il bosone di Higgs e le origini della materia: questa particella infatti, ad oggi, non è stata osservata direttamente ma solo attraverso la rilevazione dei quark e degli anti-quark in cui decade. Ci sono però altri oggetti subatomici, anch’essi frutto del decadimento del bosone, teorizzati a livello matematico ma che gli strumenti non sono in grado di rilevare. 

Secondo alcune teorie potrebbe trattarsi di qualcosa molto simile alla materia oscura rilevata nel cosmo. E se questa teoria fosse confermata, si aprirebbe un nuovo universo di esplorazioni e studi.