Quando sono nate le corone dei re?

corbis-cs008628
Un particolare della tavolozza di Narmer dove si vede la hdt, la prima corona di cui si abbia traccia (nel riquadro).

Gli antichi egizi, durante il Paleolitico, usavano corone di giunchi intrecciati. Ma le prime testimonianze di una corona regale risalgono a circa 5.200 anni fa. La corona in questione era la hdt (cioè “la Bianca”): un alto copricapo conico in stoffa o feltro bianco, che terminava con un bulbo, indossato dai sovrani dell’Alto Egitto.
(Com'era fatta la casa di un operaio egizio?)

La rossa e la potente

Sebbene non ne resti alcun esemplare, la hdt è descritta e raffigurata nelle steli in pietra faraoniche, fra cui la cosiddetta tavolozza di Narmer (dal nome del mitico creatore del regno faraonico e fondatore della I dinastia) risalente al 3185 a. C. I sovrani del Basso Egitto indossavano invece una hdt rossa a forma di tronco di cono, che però è di poco più recente. Una volta che il regno d’Egitto fu unito, proprio come simbolo di tale unione, i faraoni indossarono una corona che aveva caratteristiche intermedie fra queste due più antiche ed era chiamata “la Potente”.
(Mummie, vampiri, maschere funerarie, scarpe... la gallery dei ritrovamenti più curiosi)

Da Tutankhamon a Costantino
La prima corona giunta fino a noi è proprio quella del faraone Tutankhamon: una fascia d’oro decorata con dischi di corniola, e con le sagome di un cobra e di uno sparviero che guardano fissi davanti a sé. Si tratta, in realtà, di un semplice diadema, cioè una benda, per quanto preziosa, o un cerchio: per arrivare alla corona vera e propria bisogna infatti aspettare che l’imperatore romano Costantino lo indossi sopra l’elmetto, aprendo così la strada ai modelli successivi.
È vero che fino al '700 le donne non portavano le mutande? Perché i nazisti presero a simbolo la svastica? Queste e altre curiosità "storiche".

19 Giugno 2012

Codice Sconto