In Cina ci sono discendenti degli antichi Romani?

Leggenda o verità storica?

liquian
Il forte Jiayuguan nella provincia cinese di Gansu. In questa regione probabilmente si fermarono alcuni legionari romani che avevano combattuto nel 53 a.C. a Carre, guidati da Marco Licinio Crasso.

Nella regione cinese di Gansu vivono molti orientali con tratti somatici tipicamente europei: potrebbero discendere da alcuni legionari romani dispersi lungo la via della seta. Si tratterebbe delle milizie guidate da Marco Licinio Crasso, sconfitte nel 53 a.C. dai Parti a Carre (oggi Harran, in Turchia) e sparite senza lasciare traccia. Forse alcuni che non riuscirono a tornare in patria giunsero in Cina, in questa zona, come schiavi.

 

Prove archeologiche. A parziale conferma di questa ipotesi ci sono gli scavi di Liquian (un villaggio nel Gansu), che hanno riportato alla luce una fortificazione simile a quelle degli antichi Romani. Un esame genetico ha inoltre rivelato origini caucasiche nella popolazione locale.

 

Emilio Vitaliano per Focus Storia               

 


Questa domanda è tratta dal numero 129 di Focus Storia, in edicola fino al 15 luglio 2017. Scopri qui sotto l'anteprima del numero

 

30 Giugno 2017