I signori dell'aria

Scalano a mani nude montagne e grattacieli, si lanciano nel vuoto, volano come uccelli e danzano sospesi a centinaia di metri d’altezza. Di sicuro non soffrono di vertigini questi spericolati amanti dell’aria, alle prese con lanci, acrobazie, giochi di equilibrio e cadute mozzafiato…

Il cliff diving è riconosciuto come una vera e propria disciplina sportiva, con tanto di Federazione mondiale di tuffi da grandi altezze, la WHDF (World High Diving Federation). Un tuffo e in tre secondi accade tutto: è questo il tempo che basta infatti alla forza di gravità per accelerare un corpo in caduta libera da 0 a 100 chilometri all'ora. L'uomo volante Felix Baumgartner ha mischiato questa disciplina che prevede il tuffo in acqua con il B.A.S.E. Jumping: in questo caso il tuffatore è dotato di ali che consentono di sfruttare l'accelerazione della caduta libera per simulare il volo planato. L'altezza di questa parete a strapiombo è di 350 metri e per vedere tutta la sequenza del salto è necessario aprire la foto ad alta risoluzione (105 Kbyte) qui sotto: solo per cuori a prova d'infarto.

Foto: © Ulrich Grill