La mappa dei paesi più pacifici al mondo

Guerre, terrorismo, crimini e accesso alle armi: quali sono i paesi più toccati dai conflitti, e quali quelli in cui è prevalsa la pace più a lungo?

senza-titolo-11
Una sintesi del livello di pace nei vari Paesi del mondo. In verde scuro, quelli molto sicuri e pacifici, in rosso quelli più violenti o in guerra.|vision of humanity

Quali sono le aree del mondo più sicure da visitare, meno belligeranti e con il minor numero di episodi violenti? La risposta è nei dati del Global Peace Index 2016, una classifica delle nazioni terrestri in base a un criterio di "pacificità".

 

La mappa interattiva elaborata da Visions of Humanity, un'iniziativa dell'Institute for Economics and Peace, include 163 paesi (il 99,7% della popolazione mondiale, con la Palestina che figura quest'anno per la prima volta), ordinati in base a 23 criteri come impatto del terrorismo, percezione della criminalità, instabilità politica, guerre, spese militari. Ne deriva un punteggio, lo "State of Peace" in una scala da 1 a 5, che va da "molto alto" a "molto basso" (cioè da molto sicuro a per nulla sicuro).

L'Islanda, in prima posizione. | vision of humanity

In pace. In cima alla classifica troviamo Islanda (grado di pace: 1.192), Danimarca (1.246) e Austria (1.278). Seguono Nuova Zelanda, Portogallo, Repubblica Ceca e i "classici" Svizzera, Canada, Giappone, con la Slovenia in decima posizione.

 

E l'Italia? Si trova alla 39esima posizione con un punteggio di 1.774. A incidere sulla posizione del nostro paese ci sono soprattutto un alto livello di criminalità percepita, un'importante militarizzazione, l'esportazione di armi e i crimini violenti compiuti sul territorio (qui le statistiche complete).

La posizione di un Paese dipende da 23 fattori che includono la percezione della criminalità (molto alta in Italia), il numero di omicidi, l'accessibilità alle armi (e anche la loro produzione). I 23 indicatori sono riuniti in 3 macro indicatori (nella foto a sinistra).

Senza pace. In fondo alla classifica, tra i paesi in cui ancora domina la violenza, a causa di conflitti ancora in atto, troviamo Yemen (3.399), Somalia (3.414), Afghanistan (3.538), Iraq (3.570), Sud Sudan (3.593) e Siria (3.806).

 

Un bilancio. L'Europa mantiene la posizione di regione del mondo più pacifica - sono europei 6 dei prime 7 paesi dell'indice - anche se, per l'impatto del terrorismo e l'instabilità nella vicina Turchia, il punteggio medio dei paesi europei nella classifica è leggermente peggiorato. I costi della violenza equivalgono al 13,3% del prodotto interno lordo mondiale.

 

07 Aprile 2017 | Elisabetta Intini

Codice Sconto


12 cose

che (forse) non sai sulla


      birra