Clet, l'artista di strada. Anzi, dei segnali stradali.

Divieti di sosta che diventano icone della solidarietà, rotatorie che si trasformano in affettatrici, frecce indicatrici suonate come strumenti musicali. Se ne vedono sempre di più in giro e fanno discutere: per alcuni sono modi originali per mettere a nudo, in chiave dissacrante, i difett della nostra società. Secondo altri, semplici imbrattamenti.

10714203_725333630853945_916184370269843469_o377206_490895017631142_1683793316_n10544787_684936974893611_8498635013344443660_n10468702_681823628538279_8687324368458575804_n10286976_655600527827256_7732205049922998386_o374530_575633232490653_135655777_n904640_489971517723492_217112031_o1799077_626573000730009_2013102131_o178102_426906847363293_1771794591_o970285_527435997310377_715008271_n1073772_524548604265783_1672555921_o1149235_532696253451018_446814246_o1235192_549370331783610_179962625_n1374309_548969491823694_1018298424_n1485885_581797975207512_1073615860_o1380289_563615693692407_343813911_n1462697_587433284643981_1272438720_o17121557302_614462918607684_957757524_o1899645_608366679217308_1863634327_o10394514_732444736809501_7930289347710232279_n10672301_700144243372884_1858077765022241909_nApprofondimenti
10714203_725333630853945_916184370269843469_o

L'ultima sanzione l'ha collezionata qualche giorno fa, a Firenze, sua città di adozione. Il motivo? "...imbrattava la segnaletica stradale di divieto di accesso posta all'ingresso del Ponte Vecchio... mediante l'apposizione sullo stesso di adesivi...". Stiamo parlando di Clet Abraham (Clet), l'artista francese che vive da 18 anni in Italia. Tra le sue "specialità": modificare, reinterpretandoli in chiave ironica e dissacrante, i cartelli della segnaletica stradale. In questa foto: "Musica controcorrente, per un traffico più armonico e ritmico", opera realizzata a Firenze.

377206_490895017631142_1683793316_n

"Vorrei tagliare la testa al Re, ma senza spargimenti di sangue questa volta", commenta Clet sulla sua pagina Facebook.

10544787_684936974893611_8498635013344443660_n

Sotto l'occhio attento (ed elettronico) di una... civetta? Per realizzare le sue opere, Clet non usa pitture o vernici, ma soltanto carta e plastica adesive.

10468702_681823628538279_8687324368458575804_n

Con questo cartello Clet celebrò, la scorsa estate, il suo ritorno in Bretagna per una vacanza.

10286976_655600527827256_7732205049922998386_o

Un classico: il cuore trafitto da una freccia, sotto gli occhi di due carabinieri. In Italia le opere di Clet non vengono molto... apprezzate dall'autorità, in Francia invece ne viene riconosciuta persino l'utilità. La Prefettura di Polizia di Parigi gli ha scritto dicendo che il suo lavoro "riporta l'attenzione sui cartelli stradali" e ha un effetto positivo "sull'educazione al codice della strada."

374530_575633232490653_135655777_n

904640_489971517723492_217112031_o

Due segnali in un sol... colpo a Siena, in piazza Duomo.

1799077_626573000730009_2013102131_o

Il lato sexy di Firenze?

178102_426906847363293_1771794591_o

Com'era il titolo di quella canzone? Walk like an Egyptian, vero?

970285_527435997310377_715008271_n

Anche ad Amsterdam: questo è il "divieto per gli uomini in macchina".

1073772_524548604265783_1672555921_o

Che sia arrivato il momento di aprire i cassetti per liberare i propri sogni?

1149235_532696253451018_446814246_o

Sul tema della solidarietà. Perché essere civili - secondo Clet - è questo, più che obbedire ciecamente.

1235192_549370331783610_179962625_n

Gli ingredienti ci sono tutti: lo spirito dissacrante, la curiosità, la Toscana. Poteva mancare... Pinocchio?

1374309_548969491823694_1018298424_n

A Firenze, in occasione dei Campionati del Mondo di ciclismo.

1485885_581797975207512_1073615860_o

La reinterpretazione in chiave... stradale della copertina dell'album London Calling dei The Clash

1380289_563615693692407_343813911_n

Il tema del "flower power" è molto riocorrente nelle opere di Clet.

1462697_587433284643981_1272438720_o

Il tema del "flower power" è molto riocorrente nelle opere di Clet.

1712

Qui siamo tra i nuovi grattacieli di Milano. Una "storia d'amore", la definisce lui.

1557302_614462918607684_957757524_o

Passaggio per pedoni illuminati?

1899645_608366679217308_1863634327_o

Le frecce della rotatoria diventano un'affettatrice.

10394514_732444736809501_7930289347710232279_n

"No air" sui pericoli di un eccesso nella limitazione delle libertà. O semplicemente il traffico che ci sta soffocando?

10672301_700144243372884_1858077765022241909_n

L'uomo comune, schiacciato dall'autorità.

L'ultima sanzione l'ha collezionata qualche giorno fa, a Firenze, sua città di adozione. Il motivo? "...imbrattava la segnaletica stradale di divieto di accesso posta all'ingresso del Ponte Vecchio... mediante l'apposizione sullo stesso di adesivi...". Stiamo parlando di Clet Abraham (Clet), l'artista francese che vive da 18 anni in Italia. Tra le sue "specialità": modificare, reinterpretandoli in chiave ironica e dissacrante, i cartelli della segnaletica stradale. In questa foto: "Musica controcorrente, per un traffico più armonico e ritmico", opera realizzata a Firenze.