Le surreali sculture di pietra di Hirotoshi Ito

L'arte ironica e spiazzante di uno scultore giapponese che trasforma i sassi in un materiale vivo, morbido e facilmente lavorabile.
Da non perdere: Facce di pietra: scherzi della mente o la natura che parla? - Altre sculture di roccia modellate dalla natura

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-10creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-5creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-3creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-2creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-15creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-6creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-17creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-16creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-1creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-4creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-8creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-13bastonciniApprofondimenti
creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-10

Prendete una comune pietra di fiume, uno di quei ciottoli troppo grossi e paffuti per essere lanciati lontano. Aggiungete molta fantasia, un pizzico di surrealismo e un'arte familiare tramandata da generazioni, e otterrete i capolavori di Hirotoshi Ito, l'artista e scultore giapponese che trasforma le pietre in un materiale "vivo" e malleabile.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-5

La maggior parte di noi pensa alla pietra come a un materiale "morto", duro, freddo e difficile da lavorare. Lo scultore laureato a Tokyo, classe 1982, riesce a leggere nella forma dei sassi una carica umoristica che sfrutta come ispirazione per la trasformazione successiva. Attraverso la sua arte, Ito vorrebbe svelare a tutti il potenziale di un materiale così snobbato dal mondo artistico.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-3

Le rocce che Ito usa vengono raccolte sul letto del fiume Azusa, nel quartiere in cui lavora, e poi combinate con altri materiali inusuali che possano creare l'illusione di una parte interna, tridimensionale, nei sassi utilizzati. Il risultato sfida in qualche modo il senso comune e le nostre percezioni tattili.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-2

Ma Ito utilizza anche il granito o il marmo ricavato dall'attività famigliare, un po' meno divertente rispetto a quella dell'artista: la sua famiglia scolpisce lapidi, memoriali e statue religiose.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-15

Dalla famiglia di scalpellini, Ito ha imparato tutti i segreti della lavorazione della pietra. Ma anziché concentrarsi solamente sulla scultura, il giovane ha deciso di aggiungere ai sassi raccolti elementi bizzarri, come zip che sembrano aprirsi per rivelare un ulteriore strato, che di fatto non c'è.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-6

Il tutto, senza l'ausilio di Photoshop, ma solo con infinita pazienza e una maestria che nella famiglia dell'artista si tramanda da generazione (qui, il trucco della scatola di sardine).

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-17

Ito lavora nel suo studio della città di Matsumoto, nella provincia giapponese di Nagano. Le sue opere vengono acquistate direttamente online, dal suo sito. «Un sorriso sul volto del proprietario è la maggiore motivazione del mio lavoro», racconta.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-16

Per completare l'effetto "shock" Ito introduce spesso elementi antropomorfi nelle sue opere, come finti occhi, o denti, che facciano letteralmente "prendere vita" al capolavoro finale.

Altre imperdibili facce di pietra: guarda

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-1

«Anche se io lavoro con vari tipi di pietre, la maggior parte del mio lavoro consiste nell'ottimizzare la forma originale di una pietra» spiega Ito. Prima della lavorazione manuale, serve quindi un lavoro di progettazione basato sull'aspetto del sasso raccolto: questo sembrava richiamare la forma allungata di un occhio.

Le più curiose foto di occhi: guarda

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-4

Guardando queste pietre sembra di avvertire un richiamo al genio surrealista di René Magritte o Salvador Dalí.

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-8

Prima di ritornare all'attività di famiglia Ito ha lavorato per qualche tempo nella lavorazione del metallo...

creative-stone-sculptures-hirotoshi-ito-13

... ecco perché le sue opere contengono spesso elementi metallici come monete, cerniere o altri materiali (in questa c'è anche un po' di frutta secca).

bastoncini

La capacità di far sembrare comuni pietre di fiume morbide e maneggiabili (come l'appetitoso "bocconcino" nella foto) sta facendo conoscere l'arte di Ito anche al resto del mondo. Sul web l'artista è già una celebrità.

Prendete una comune pietra di fiume, uno di quei ciottoli troppo grossi e paffuti per essere lanciati lontano. Aggiungete molta fantasia, un pizzico di surrealismo e un'arte familiare tramandata da generazioni, e otterrete i capolavori di Hirotoshi Ito, l'artista e scultore giapponese che trasforma le pietre in un materiale "vivo" e malleabile.