Bond, James Bond. Impotente e alcolizzato
007 è l'agente segreto più famoso e indistruttibile del mondo. Ma se le sue abitudini in fatto di aperitivi e libagioni varie non sono disinformazione... ha qualche serio problema. Lo dice la scienza.
Come le tue abitudini parlano di te
Dal cantare sotto la doccia al numero di tatuaggi che abbiamo: ci sono vari comportamenti apparentemente poco importanti che in realtà dicono molto di noi. Di recente alcuni scienziati li hanno studiati più a fondo. Ecco che cosa hanno scoperto.
La nuova macchina della verità: il mouse
Un nuovo metodo di analisi delle risposte fornite da soggetti sotto esame può separare la verità dalle menzogne.
Perché ti senti osservato
Il cervello percepisce più segnali di quelli che riusciamo effettivamente a razionalizzare: uno di quelli che capta più facilmente è lo sguardo sui volti altrui, un importante messaggio sociale.

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello

ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Le persone creative vedono il mondo diversamente
La curiosità e la tendenza ad aprirsi a nuove esperienze sembrano connesse a un'esperienza percettiva diversa da quella comune. Il cervello "vede" possibilità che di solito sfuggono.
Mi ascolti o fai finta?
Senza che ce ne accorgiamo, le nostre pupille si dilatano in sincronia con quelle dell'interlocutore: soprattutto nei momenti più emozionanti di un discorso, quando l'empatia è massima.
Differenze di sesso e di cervello
Dall'analisi delle immagini del cervello di oltre cinquemila uomini e donne, una prima risposta alla domanda: quanto sono diversi?
La scienza della fila
Numerosi studi e ricerche dimostrano che accorciare le file, o almeno renderle più efficienti, è possibile. Ma anche che saltare la fila può essere tollerato (a vostro rischio e pericolo).
Se le macchine hanno i nostri stessi pregiudizi
Una ricerca mostra che con il linguaggio "trasmettiamo" gli stereotipi, come quelli sul genere o sull'origine etnica, ai sistemi di intelligenza artificiale.
La mappa del cervello nel mondo dei sogni
Un importante studio identifica le aree che si attivano quando sogniamo e rivela perché, quasi sempre, ricordiamo soltanto una piccola parte delle nostre "avventure" notturne.
Per un imprenditore, l'azienda è come un figlio
Letteralmente: lo dimostrano le scansioni cerebrali, che evidenziano anche il rischio di pensare alla propria attività come a un'estensione di sé.
La voce delle donne cambia durante il ciclo?
In modo lieve e impercettibile a chi ascolta.