25 trucchi scientifici per essere più creativi
Dal fare la valigia all'aspettare che sia sera, dalla scelta dei colleghi ad alcune rivoluzioni del pensiero: alcune strategie per liberare il genio che è in voi, in attesa che si accenda la famosa "lampadina".
Le persone creative vedono il mondo diversamente
La curiosità e la tendenza ad aprirsi a nuove esperienze sembrano connesse a un'esperienza percettiva diversa da quella comune. Il cervello "vede" possibilità che di solito sfuggono.
Mi ascolti o fai finta?
Senza che ce ne accorgiamo, le nostre pupille si dilatano in sincronia con quelle dell'interlocutore: soprattutto nei momenti più emozionanti di un discorso, quando l'empatia è massima.
Differenze di sesso e di cervello
Dall'analisi delle immagini del cervello di oltre cinquemila uomini e donne, una prima risposta alla domanda: quanto sono diversi?

Scopri chi è più

 

intelligente 

 

tra te

 

e tuo fratello

ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Gli astrociti tengono il tempo nel cervello
Le cellule a lungo considerate un semplice "supporto" dei neuroni hanno un ruolo determinante nella gestione della clessidra che regola l'orologio biologico.
Perché chi è sotto ipnosi non finge
Un esperimento fornisce una prova convincente del fatto che chi si trova in questa condizione non "recita", ma agisce in modo quasi involontario.
Ora legale: i 5 effetti collaterali del cambio
Un cambiamento che fa risparmiare energia, ma che per molti si traduce in fatica, stress e malessere.
Come funziona la mente di tuo figlio
5 cose che forse non sai su come funziona la mente dei bambini.
I sapori buoni nascono con noi
Impariamo ad amare certi cibi ancora nel grembo materno, poi arriva il momento in cui ogni sapore ignoto diventa minaccioso. Ma i genitori hanno varie frecce al loro arco.
Come si parla di scienza
Internet cambia anche il rapporto con la scienza: molti studi vengono divulgati prima di una seria valutazione, creando spesso meraviglia, e qualche volta attesa, non giustificate.
Le meravigliose mappe della Harvard University
Spoiler: la nostra preferita è la numero 7.
Pregiudizi mortali
Negli Usa, a parità di corporatura con un bianco, un nero è percepito come più minaccioso e pericoloso: un'indagine dimostra la distanza che c'è tra teoria e realtà.