Come funziona la mente di tuo figlio
5 cose che forse non sai su come funziona la mente dei bambini.
I sapori buoni nascono con noi
Impariamo ad amare certi cibi ancora nel grembo materno, poi arriva il momento in cui ogni sapore ignoto diventa minaccioso. Ma i genitori hanno varie frecce al loro arco.
Come si parla di scienza
Internet cambia anche il rapporto con la scienza: molti studi vengono divulgati prima di una seria valutazione, creando spesso meraviglia, e qualche volta attesa, non giustificate.
Le meravigliose mappe della Harvard University
Spoiler: la nostra preferita è la numero 7.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Pregiudizi mortali
Negli Usa, a parità di corporatura con un bianco, un nero è percepito come più minaccioso e pericoloso: un'indagine dimostra la distanza che c'è tra teoria e realtà.
Il palazzo della memoria
La tecnica dei loci cara agli antichi greci (e a Sherlock Holmes!) permette a cervelli normali di raggiungere, con un po' di allenamento, prestazioni degne di un super memorizzatore.
Meno sesso per gli adulti rispetto a 20 anni fa
Negli USA si consumano dai 7 ai 9 rapporti per anno in meno rispetto agli anni '90. Tra le cause la diffusione di Netflix e social media, ma potremmo averci guadagnato in qualità.
Esistono i feromoni umani?
Odori di maschio e di femmina... Hanno un ruolo nell'attrazione sessuale? Una ricerca nega che queste sostanze guidino i nostri istinti, come avviene per altri animali, ma non tutti concordano.
Social media e depressione: c'è un legame?
Una relazione c'è, ma non necessariamente di causa-effetto. Uno studio smentisce un diffuso luogo comune su disturbi dell'umore e rapporti virtuali.
Un robot per amante
I sex robot dimostrano che le donne sono considerate meno che umane e che servono solo per i desideri sessuali dei maschi...
La civiltà delle donne
Nelle culture più antiche le donne avevano un ruolo importante. E ancora oggi esistono società matriarcali.
La lingua ascoltata nel pancione non si scorda mai
Quella che i bambini ascoltano nella vita prenatale e nei primi mesi dopo la nascita influenza la loro capacità di percepire e pronunciare suoni, perfino se non verrà mai parlata.