14
giu 2012

Chi sono i metrosexual?

Non c'entra niente l'orientamento sessuale, per esempio. E non sono solo calciatori.

David Beckham con la moglie Victoria a una partita dei Los Angeles Lakers. Mark Simpson, inventore del termine, aveva indicato proprio Beckham come perfetto esempio di metrosexual. Spesso a questo proposito si fanno anche i nomi di Brad Pitt, Cristiano Ronaldo, Rafael Nadal, Justin Timberlake.
David Beckham con la moglie Victoria a una partita dei Los Angeles Lakers. Mark Simpson, inventore del termine, aveva indicato proprio Beckham come perfetto esempio di metrosexual. Spesso a questo proposito si fanno anche i nomi di Brad Pitt, Cristiano Ronaldo, Rafael Nadal, Justin Timberlake.

Il neologismo metrosexual è stato inventato nel 1994 dal giornalista inglese Mark Simpson per indicare una nuova generazione di uomini, eterosessuali, che vivono nelle grandi città (metro-) e che hanno una grande attenzione per il proprio aspetto.
Narcisisti e salutisti curano il loro fisico in modo spasmodico ricorrendo anche a prodotti di cosmesi: fitness, abbronzatura a raggi UVA, depilazione parziale o totale del corpo sono tra i vezzi più diffusi.
Tendenzialmente benestanti, possono permettersi (e vogliono) vestiti alla moda e un'alimentazione salutistica. Si potrebbe dire, anche se la definizione non è corretta al 100%, che il metrosexual è la versione moderna del dandy inglese di fine '800.
[Multimedia: sai riconoscere la bellezza di un uomo?]

Omosex, bisex o metrosex?

La parola metrosexual, al contrario di omosessuale o bisessuale, non riguarda però l’orientamento sessuale delle persone e non è un termine della psicologia. L'invenzione del termine, infatti, voleva spiegare come fossero cambiati i gusti estetici e le abitudini di acquisto degli uomini delle grandi città. Tuttavia la cura del corpo e dell'abbigliamento di un metrosexual è molto più simile a quella tipica di un bisessuale o di un omosessuale, rispetto a un eterosessuale.

Storia italiana
È entrato nelle cronache italiane per un'intervista di Alessandro Cecchi Paone sulla nazionale di calcio italiana (in questa nazionale ci sono due gay, un bisessuale e alcuni giocatori metrosexual), sbalzando dalle nuove parole più utilizzate l'ormai "inflazionato" spread.

Ti potrebbero interessare anche
Sesso ed eros: quanto ne sai
Il segreto della bellezza
I volti della bellezza
Multimedia: sai riconoscere la bellezza di un uomo?
2
0
Contenuti collegati
Commenti (0)
commento-focus

Non sei connesso. Accedi utilizzando gli strumenti sottostanti.

commento-focus
Non sei connesso. Accedi utilizzando gli strumenti sovrastanti.
Oppure registrati.
Non sono presenti commenti.