Buoni propositi di inizio anno: 7 consigli per renderli efficaci

Non c'è anno nuovo senza buoni propositi, ma in pochissimi li portano a termine. Ecco una miniguida per capire come sceglierli e centrare l'obiettivo. E qui trovi le ricerche scientifiche e qualche consiglio generale in più.

suocerards-600-06431349_previewpropositi-201742-33223134darth.on.bike.side2newyear42-25202546_previewApprofondimenti
suocera

non esprimere desideri generici “Vorrei che io e mia suocera ci parlassimo di nuovo” non è un proposito corretto perché è troppo generico. Meglio un proposito preciso (“Parlerò a mia suocera, a cui non rivolgo la parola da 5 anni”): passerai così dal volere al fare. Un altro esempio? "Devo essere ordinato" è troppo vago; Meglio: "metterò in ordine la mia stanza e il garage. E li terrò in ordine".

rds-600-06431349_preview

Focalizzati su obiettivi specificiTi aiuterà a procedere per piccoli passi: per esempio, per dimagrire davvero proponiti di calare di tre kg entro febbraio, e poi di altri tre entro aprile.

propositi-2017

Monitora i progressi Ti farà restare concentrato sull’obiettivo, ti aiuterà a capire se sei sulla strada giusta e ti darà soddisfazione

42-33223134

Condividi l’obiettivo Non necessariamente su Facebook, ma il fatto di condividere i tuoi propositi e obiettivi con con chi ti sta accanto ti aiuterà a restare concentrato sul loro raggiungimento.

darth.on.bike.side2

Fare più sportNon è soltanto uno dei proponimenti più diffusi, ma anche un ottimo consiglio. Cerca di incorporare l’attività fisica nella routine quotidiana, per esempio, andando al lavoro in bici o a piedi. Ti aiuterà a formare la forza di volontà.

newyear

Sii lungimirante Non prendere un impegno con te stesso sulla base di ciò che hai in mente o che ti preoccupa a capodanno: rifletti invece su ciò che davvero vuoi cambiare e aggiorna il proposito tutto l’anno.

42-25202546_preview

Non strafare Non concentrarti in astratto sui cambiamenti che vorresti nel 2017: fissane uno semplice da raggiungere già entro gennaio, e gli altri in seguito.

non esprimere desideri generici “Vorrei che io e mia suocera ci parlassimo di nuovo” non è un proposito corretto perché è troppo generico. Meglio un proposito preciso (“Parlerò a mia suocera, a cui non rivolgo la parola da 5 anni”): passerai così dal volere al fare. Un altro esempio? "Devo essere ordinato" è troppo vago; Meglio: "metterò in ordine la mia stanza e il garage. E li terrò in ordine".