Voli low cost e hotel: il momento migliore per prenotare una vacanza

In quali giorni della settimana si paga meno? Conviene comprare biglietti in blocco? Meglio aspettare all'ultimo o muoversi con anticipo? Qualche dritta scientifica per risparmiare su viaggi e pernottamenti.

shutterstock_260910125
I prezzi "ballerini" convengono... se si impara a sfruttarli a proprio vantaggio.|Shutterstock

Se siete tipi ansiosi o previdenti, il problema è già risolto. Per tutti gli altri, sono questi i giorni cruciali delle prenotazioni estive: ma come affrontare la giungla dei prezzi al rialzo di voli e hotel? Può essere utile dare un'occhiata scientifica ai meccanismi che determinano le oscillazioni dei costi che trovate sui motori di ricerca.

Nei settori in cui la capacità limite di un servizio è nota ma la domanda incerta, come nel caso dei voli aerei e delle camere d'albergo, vigono le regole del dynamic pricing: il prezzo non è fisso ma oscilla in base a una logica temporale, che mira a vendere il numero massimo di posti o di stanze disponibili entro una certa data, per minimizzare la perdita che deriverebbe dalla vendita mancata.

 

Per questo motivo i pacchetti last minute hanno prezzi scontati, e allo stesso tempo, in alta stagione, si può arrivare a pagare un stanza o un volo anche il 60% in più rispetto a chi si è mosso per tempo. Vediamo come sfruttare la conoscenza di questo meccanismo per spendere di meno per viaggi aerei e hotel.

 

Quando acquistare i voli? Il momento migliore per prenotare dipende dalla popolarità della meta. Se la destinazione è gettonata - e la compagnia aerea non rischia di rimanere con posti vuoti - meglio prenotare in largo anticipo per assicurarsi le tariffe più basse, che poi spariranno dal sistema. Se invece la meta è meno popolare, si può osare un po' di più: se a ridosso del volo i posti prenotati sono meno del previsto, può darsi che la compagnia decida di scontare le tariffe, per non arrivare a rimetterci.

 

Se siete arrivati all'ultimo, un buon momento per provare a prenotare potrebbe essere 10 giorni prima del volo: secondo Claudio Piga, Professore di Economia alla Keele University (UK), i prezzi delle compagnie aeree seguono una curva ad U: una settimana prima del volo è già troppo tardi.

 

I voli per le mete più gettonate non caleranno di prezzo; quelli per le località più di nicchia potrebbero invece offrire tariffe a ribasso negli ultimi giorni. Guarda anche le spiagge più pericolose del mondo | Shutterstock

In che giorni della settimana? Il dibattito è molto acceso. La logica direbbe di evitare i weekend (il momento in cui si prenota la maggior parte dei viaggi di piacere). Ma in base al rapporto annuale di Expedia 2016, le tariffe migliori per viaggi aerei e hotel si trovano la domenica e il martedì.

 

meglio in blocco o uno ad uno? Se dovete acquistare biglietti aerei per molte persone, meglio dividere in piccoli gruppi, o decidere che ciascuno pensi per sé. Piga ha simulato l'acquisto di 50 biglietti aerei con una compagnia low-cost, e ha visto che comprare biglietti in blocco può equivalere a spendere di più. Se infatti rimane solo un posto a tariffa scontata, ma se ne chiedono due, si finirà col pagare per entrambi il prezzo più alto, mentre il biglietto low cost rimarrà libero e invenduto.

Cancellate i cookies. Durante le frenetiche comparazioni dei prezzi sui motori di ricerca dei voli come Kayak o Skyskanner, le nostre preferenze vengono immagazzinate in pezzi di software salvati in automatico sul pc, i cookies. La prossima volta che cercherete quel volo, le tariffe risulteranno probabilmente più alte. Ricordatevi di cancellare i cookies prima di una nuova ricerca, o di navigare in una finestra anonima.

 

Se è tanto che cercate voli per una meta, ricordatevi di cancellare i cookies: altrimenti le vostre preferenze rimarranno memorizzate, e i prezzi tenderanno a salire. | Shutterstock

Fermatevi a metà strada. Per chi viaggia con il solo bagaglio a mano e può comprare un biglietto di sola andata, un altro trucco può essere cercare anche i voli che non arrivano nella meta desiderata, ma vi fanno scalo: a volte costano meno di quelli destinati a fermarsi lì. Un volo per San Francisco potrebbe costare più di un volo per Seattle che fa scalo a San Francisco: basta ricordarsi di non imbarcarsi la seconda volta.

 

La regola degli alberghi. I prezzi degli hotel sono meno volatili di quelli dei voli, complice il frazionamento dell'offerta di sistemazioni per dormire. In generale, prenotando in anticipo troverete offerte migliori. I prezzi potrebbero anche oscillare in base al tipo di soggiorno. Se andate in vacanza in una località di villeggiatura, difficilmente troverete un'offerta vantaggiosa nel weekend: se potete, prenotate in mezzo alla settimana. Al contrario le città mete di viaggi di lavoro, tendono ad avere prezzi d'albergo più alti durante la settimana.

 

Per la prossima volta... Se ormai avete prenotato, considerate alcuni consigli per le vacanze future. Le pagine Facebook e Twitter delle compagnie aree e le loro mailing list offrono spesso tariffe stracciate frutto di errori nella programmazione: potete approfittarne, sapendo però che il volo potrebbe essere cancellato (in tal caso, sono tenute a rimborsarvi). Siti come come cheapflightslab.com o flynous.com segnalano queste anomalie e permettono di programmare vacanze inaspettate.

 

 

20 Giugno 2017 | Elisabetta Intini