Il calamaro gigante esiste!
Ricercatori del Cnr di Pisa hanno creato la prima mappa digitale dei suoi potenziali habitat nei mari del mondo.
Quanti uccelli uccidono le pale eoliche?
Molti meno di quanti ne annientano centrali a carbone e nucleari, come dimostrano diversi studi.
Il cane soffre molto il caldo, che fare?
Non siamo gli unici a patire l'afa. Anche i nostri amici a quattro zampe possono incorrere in un colpo di calore. Guida essenziale per proteggere Fido dagli effetti collaterali del troppo caldo.
Come i gatti hanno conquistato il mondo (antico)
I nostri gatti? Una "creatura" degli antichi Egizi.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Una larva mangia plastica contro l’inquinamento
Una scoperta casuale ha rivelato la capacità di una larva di nutrirsi di plastica. 
Da dove viene il tuo cane?
La storia nascosta della diversità dei cani è stata svelata da un ampio studio genetico sul migliore amico dell'uomo, che selezionammo più volte: prima in base alle sue funzioni, poi per privilegiare alcune caratteristiche fisiche.
Il mammifero che vive per 18 minuti senza ossigeno
Le talpe senza pelo resistono in condizioni che potrebbero uccidere un uomo in pochi minuti: ci riescono "prendendo in prestito" una strategia metabolica tipica delle piante.
La pecora che non ti aspetti
Le pecore sono più intelligenti, più affidabili (e anche un po' più distruttive) di come ci piace descriverle.
I grandi fiumi estivi in Antartide
Durante la breve estate antartica si formano immensi fiumi e laghi che influenzano il comportamento dei ghiacci del Polo Sud.
Quanto ami la Terra?
Un eco-quiz per la Giornata Mondiale della Terra, con 10 domande (quasi) facili sul nostro pianeta.
I grandi eventi di Focus: clima e attività umane.
L'uomo sta davvero modificando il clima del pianeta? Quanto è grave la situazione? Che cosa possiamo fare concretamente per fermare i cambiamenti climatici? Se ne è parlato a Bologna, in occasione della seconda tappa di Panorama d'Italia. 
Amore, ho voglia di larve: la balia bruna esegue
I maschi di questa specie di uccello neozelandese hanno imparato ad assecondare i "capricci" alimentari delle compagne in fase di cova. Così si assicurano il successo riproduttivo.