Il banchetto notturno dei delfini
A rivelare le abitudini di caccia notturna dei delfini è stata l'analisi dei suoni captati di uno strumento sottomarino nato per rilevare neutrini.
La madre (e il padre) di tutti i fiori
Ricostruito l'aspetto del primo di tutti i fiori, grazie a un paziente lavoro di rielaborazione di tutti i dati disponibili.
La sabbia coi granelli a forma di stelle
Lo spettacolo su alcune spiagge della Prefettura di Okinawa, in Giappone, è dovuto ai gusci vuoti di microscopici organismi marini. È noto e apprezzato da tempo, ma negli ultimi giorni è tornato popolare sul web.
Il distacco del super iceberg, spiegato bene
Un evento naturale, o un effetto del riscaldamento globale? Quali conseguenze avrà sul livello del mare? Perché è avvenuto durante l'inverno (antartico)? Dove si dirigerà ora? 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Il futuro della Terra
Uno studio proietta lo stato del nostro pianeta nel ventitreesimo secolo. E non è roseo.
Cartoline d'Africa nelle foto della Nasa
La maestosa e variegata bellezza del continente dall'alto, in una serie di foto pescate dai nuovi archivi dell'Agenzia spaziale americana.
Perché le piante più grandi hanno foglie piccole?
C'è un limite massimo alla lunghezza degli aghi delle conifere: il motivo ha a che fare con il trasporto del nutrimento al loro interno.
Cloud Atlas: il Nuovo Atlante delle Nuvole
Dalle Homogenitus alle Homomutatus: l'atlante delle nuvole è più ricco e più preciso, e spiega anche le tracce più amate dagli sciachimisti.
Il fiume dei Maori è una persona
Dopo 140 anni di battaglie legali, il Whanganui ha acquisito gli stessi diritti di un essere umano. Ora è "vivo" anche per legge: è il primo caso del genere al mondo.
La nuova eruzione dell'Etna
Un lettore ci ha invaito alcune spettacolari foto dell'eruzione dell'Etna in corso in questi giorni.
L’evoluzione delle piante e l’impollinazione
L'impatto degli impollinatori sull'evoluzione delle piante è molto più forte di quanto ritenuto finora.
Sull'isola di Guam, i serpenti uccidono la foresta
I rettili arboricoli, praticamente privi di predatori, hanno cancellato quasi tutte le specie di uccelli che si occupano di disperdere i semi. Decimando il numero di nuove piante nate.