Esistono scuolabus... a pedali?
Lo ha inventato uno studente di Rouen, in Francia. E ora i bambini vanno da casa a scuola (e viceversa) pedalando su un autobus davvero ecologico!
Il viaggio dei giocattoli tra le onde
Sorprese per gli ovetti, ma anche giocattoli da bagno o costruzioni: i giochi finiti in mare - come tutta la plastica - inquinano, ma sono anche serviti per studiare il movimento delle correnti marine.
Nuovi dati sulla temperatura della Terra
Valori raccolti in modo disomogeneo avevano fatto pensare a uno stop nell'aumento della temperatura terrestre: ma due importanti ricerche dimostrano che lo stop non c'è mai stato.
Le renne frenano il global warming
I motori a quattro zampe di Babbo Natale contribuiscono, brucando, a rallentare il riscaldamento globale. Ecco come.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Le Olimpiadi "impossibili" del 2085
Nell'arco di 70 anni, i cambiamenti climatici potrebbero rendere impraticabili le manifestazioni sportive all'aperto: un esempio di come il global warming stia modificando le nostre abitudini.
Siamo ciò che mangiamo
Viaggio in tre tappe alla scoperta di come cambia e cambierà il nostro rapporto col cibo.
Guerra Fredda: Iceworm può ancora fare danni
Una vecchia base militare Usa, dimenticata sotto i ghiacci della Groenlandia, può riversare nell'ambiente tutto il suo carico di inquinanti, anche radioattivi.
La biblioteca dei ghiacci
Prende forma la banca mondiale per la conservazione di campioni dai ghiacciai, prima che vadano persi a causa dei cambiamenti climatici.
Contro gli alieni della Nuova Zelanda
Biodiversità: dall’emisfero australe un esempio di guerra totale contro i predatori “estranei”, che distruggono la fauna locale.
2016: i sei mesi più caldi da 150 anni
La prima parte del 2016 ha registrato una temperatura media molto elevata e i ghiacci polari sono al minimo storico.
L'isola dei mammiferi
È Luzon, nelle Filippine: vanta la maggiore concentrazione di mammiferi unici al mondo, che trovano in questo habitat un rifugio sicuro.
Più pesce per tutti
Secondo l'ultimo rapporto della FAO il consumo procapite di pesce è in costante aumento: ecco perché è una buona e una cattiva notizia, insieme.