Dieci trucchi e consigli per risparmiare benzina

Per fare il pieno occorre accendere un mutuo? Esistono alcuni accorgimenti per non sprecare combustibile e risparmiare sulla benzina. Abbiamo chiesto consiglio a un esperto...

corbis_42-30025318
Per evitare che i pieni di carburante prosciughino i vostri risparmi (e per il bene dell'ambiente) provate a seguire questo semplice decalogo. Photo credit: © Viaframe/Corbis

Mentre il governo vara il decreto sulle liberalizzazioni che vedrà coinvolti, tra gli altri, i benzinai, la corsa al rialzo dei carburanti non accenna a interruzioni: il prezzo medio della benzina verde è pari, al momento in cui scriviamo, a 1933 euro al litro, e non va molto meglio a chi opta per il diesel (1722 euro al litro).
Ma se sul lievitare delle accise non possiamo intervenire, qualche stratagemma per limitare il consumo di carburante c'è.

Passa al verde!

Segui i consigli di Focus Green Life, la rubrica per chi ha a cuore il pianeta.

Come sfruttare i rifornimenti in modo intelligente, fino all'ultima goccia? Lo abbiamo chiesto ad Angelo Onorati, professore di Macchine e Energy Systems al Politecnico di Milano e coordinatore di un gruppo di ricerca specializzato in motori a combustione interna.

1- Evitate le brusche accelerazioni. «La guida sportiva sarà anche divertente, ma comporta un maggiore consumo di combustibile (sia esso benzina o gasolio) perché costringe il motore a risposte pronte e prestazioni elevate. Una guida regolare fa risparmiare parecchio carburante» spiega Onorati.

2- Moderate la velocità di crociera. Una volta ridotte le accelerazioni e raggiunta una velocità costante, anche la velocità media in chilometri orari influirà sul consumo di benzina. «Lo stesso tratto di autostrada percorso a 90 anziché a 120 chilometri orari farà risparmiare combustibile. A velocità elevate, infatti, aumentano notevolmente le resistenze aerodinamiche e quindi il consumo».

3- Spegnete il motore durante le soste prolungate. «Spegnere il motore durante un carico-scarico o una sosta, in generale nelle fermate di mezzo minuto o più, comporta un certo risparmio».

4- Attenzione al climatizzatore. «Il condizionamento dell'abitacolo è responsabile del consumo di un piccolo surplus di energia. Il ciclo frigorifero infatti assorbe l'energia elettrica prodotta a bordo dal motore». Quando raggiungete la temperatura desiderata, quindi, spegnete l'impianto di raffrescamento/riscaldamento per evitare di richiedere al motore un lavoro extra.

5- Chiudete i finestrini. «Con i finestrini aperti si avrà una maggiore resistenza aerodinamica all'avanzamento del veicolo» continua Onorati «chiudendoli, l'aerodinamica migliora».

6- Controllate la pressione degli pneumatici. «Le gomme sgonfie comportano una maggiore superficie di contatto tra la gomma e l'asfalto. Durante il rotolamento su strada, quindi, la ruota determinerà una maggiore resistenza».

7- Non andate "su di giri". Meglio inserire una marcia più alta anziché "tirare" il motore con una marcia più bassa. «A regimi più alti peggiora il rendimento meccanico del motore» chiarisce Onorati «meglio mantenersi nel campo dei regimi medio bassi».

8- Rinunciate ai carichi superflui. Appesantire l'automobile con più passeggeri è un conto (meglio riempire una macchina sola che utilizzarne due), trasformare il bagagliaio in un ripostiglio di oggetti inutilizzati è un altro. «Durante i transitori, come per esempio in fase di accelerazione, un veicolo a pieno carico consuma di più perché si richiede al motore un'elevata prestazione» specifica Onorati «mentre poco cambia a velocità costante».

9- Ibrido è meglio. L'uso di veicoli ibridi di vario genere, che prevedano un motore elettrico oltre a quello a combustione interna, è una scelta oculata nell'ottica del risparmio di carburante. «Il motore elettrico si comporta sia come motore vero e proprio, lavorando in parallelo con il motore a combustione termico, sia come generatore di corrente» spiega Onorati. «In tal caso è in grado di effettuare la cosiddetta frenata rigenerativa, rallentando il veicolo e convertendo la sua energia cinetica in elettricità, che può poi essere riutilizzata a bordo. Il motore elettrico si comporta cioè come generatore, in un modo analogo a quello che avviene con la dinamo delle biciclette. Questo sistema consente una riduzione di consumi che va dal 5 all'8%».

10- Lasciate l'auto in garage. Sembrerà scontato, ma il risparmio maggiore si ha rinunciando alle quattro ruote a favore di una camminata, di un giro in bici o in metropolitana. «Ridurre l'uso del veicolo è il consiglio migliore che possiamo dare e senza dubbio la via di risparmio più efficace» conclude Onorati. Ciò che fa meglio all'ambiente, in altre parole, gratifica anche il nostro portafogli.

E voi, avete qualche stratagemma da suggerire per risparmiare benzina? Come fate fronte al caro carburanti? Lasciate il vostro commento!

La benzina costa troppo? Butta il pc e fai il pieno!

15 Marzo 2012 | Elisabetta Intini

Codice Sconto

 

SCOOP!

 

Soggetti che non avreste mai pensato potessero diventare amici