Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

Ultimo intervento 01-25-2008, 11.48 di purplemoon. 16 repliche.
Ordina interventi:
Vedi come RSS news feed in XML
Pagina 1 di 2 (17 elementi)   1 2 Successivo >
  • 01-16-2008, 23.52

    Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

       


    Ferita

    Come ramo spezzato

     

    Cruenta

    Come fulmine che scarica rabbia nel mare

     

    Fragile eppur sanguigna

    Cerco un rifugio dove far morire il mio dolore animale

     

    Musa per me stessa

    Esplodo nella mia Arte

     








    a chi ha il coraggio di "perdere ogni ritegno!"


  • 01-18-2008, 9.43
    224242 in risposta a 224031

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    Cosi' , a caldo senza pensarci troppo mi viene :

     

    Altera e fiera seppur ferita

    di frecce e' cosparsa questa ignobile vita

    ma l'animo canta noncurante del mondo

    e il bosco m'accoglie con  il mio profondo

     

    bye bye...

  • 01-18-2008, 15.58
    224329 in risposta a 224242

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    a me invece viene

     

     

    freccia su freccia

    colpo su colpo

    sul mio corpo torturato da mille passioni

    mille ferite stillano

    gocce di rubino

    mille soli le illuminano

    mentre mi portano via la vita


    Come sono io voi non lo saprete mai.
    perchè cambio io voi non capireste mai.
    dietro questo trucco e questa maschera di cera
    nessuno di voi saprà mai ciò che si cela.
  • 01-21-2008, 12.09
    224677 in risposta a 224242

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

       

    A quanto pare anche tu riconosci in questa Donna, torturata dagli eventi, un'inesauribile tenacia.




    "stillano"…il verbo esatto per far percepire l'incessante dolore che ha accompagnato la vita di questa artista.

  • 01-22-2008, 17.50
    224968 in risposta a 224677

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    Tutte belle.

    C'è solo una cosa che non avete sottolineato: non paiono anche a voi sbarre d'una gabbia le piante...?

     

    Sbarrata la via

    sangue distilla la vita mia

    spezzata, ferita da strali

    immeritati

    ingiusti

    resisto. L'ignoro.


    L'uomo ama credere a ciò che più vorrebbe fosse vero.

    Per chi vuole capire anziché "credere":
    undicisettembre.blogspot.com
    crono911.org
    11-settembre.blogspot.com
  • 01-22-2008, 18.13
    224975 in risposta a 224968

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    azz! è vero!
    altro che rifugio...è una trappola.
  • 01-23-2008, 10.09
    225069 in risposta a 224975

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    azz! è vero!
    altro che rifugio...è una trappola.
     
    Visioni diverse ....io non la vedo cosi' ; C'e' un varco in fondo con un bel cielo azzurro ; se volesse scappare lo potrebbe fare , invece decide di starsene li' a ...leccarsi le ferite ...fino alla prossima ...battaglia !
     :-))
  • 01-23-2008, 10.21
    225074 in risposta a 225069

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    suzette:
    C'e' un varco in fondo con un bel cielo azzurro

     io invece ci vedo una *** rete di fulmini (quei "cosi" gialli cosa sono?), ma  inizialmente anche io avevo interpretato il bosco come un rifugio...potremmo risolvere il problema dicendo che quella gabbia se l'è costruita lei intorno, per impedire l'ingresso a chi non è gradito...ma non son sicura che sia così la realtà!
  • 01-23-2008, 10.22
    225075 in risposta a 225074

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    uffa! di nuovo! qui non si può scrivere f.i.t.t.a!
  • 01-23-2008, 14.03
    225144 in risposta a 225074

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    rete di fulmini (quei "cosi" gialli cosa sono?),

    Ti sbagli ; quei cosi gialli non sono fulmini ma rami spogli che penzolano dal primo albero....se invece fossero realmente fulmini allora probabilmente sta raccogliendo le forze per quando li dovra' affrontare scappando a gambe levate dalla "gabbia d'alberi "

    -:)))))

    Povero cervo , lo stiamo psicoanalizzando !!! Io e te messe assieme siamo peggio di Freud e Fromm

    ahahah!!!

    ciao ...

  • 01-23-2008, 18.40
    225229 in risposta a 225144

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    ben detto! come ho fatto a non pensarci?

    Porello, ci siamo accanite contro sto cervo e lo stiamo vivisezionando, come se già non se la passasse abbastanza male!

    Se non ti spiace, visto che i viaggi nel mondo della fantasia consentono tutto, preferirei essere Schnitzler e se tu fai Freud siamo pure contemporanei e sebbene avremo poco a che fare l'uno con l'altro ci scambieremo un mucchio di battute ed opinioni ed avremo stima reciproca! ; )

    (scusa per non averti mai risposto a quel pvt, ma per me era una domanda difficile!)

  • 01-24-2008, 9.28
    225307 in risposta a 225229

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    Daccordo allora , fai pure Sch...quello li'; io faro' quelll'altro ( chissa' le caxxate che ne usciranno ; porelli si rivolteranno nella tomba ahah !)

    * Scusami ,non me lo ricordo il pvt ,  ma non importa ...non sara' stato nulla di cosi' importante ma perdonami se ti ho messo in imbarazzo in qualche modo ( chissa' che domanda difficile ti avro' mai fatto ..boh )

    ciao ciao

  • 01-24-2008, 12.11
    225326 in risposta a 225307

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

       

    Se ho nominato schnitzler non era per far la sapientina (ne conosciamo già uno che ricopre questo ruolo e penso che ci basti e avanzi ad entrambe!), ma era semplicemente per indossare le vesti di una persona di cui conosco un pò qualcosa e che apprezzo.

    Schnitzler è uno scrittore, nonché medico, che si è dedicato anche a studi sulla psicanalisi (argomento su cui io non so niente!)…il nome fa un pò spavento, ma non morde…anzi un pò sì, perché ciò che scrive turba nel profondo poiché, tramite i monologhi interiori, fa esprimere ai suoi personaggi i loro pensieri più intimi, nei quali è spesso facile riconoscersi!

    Eppure io scommetto che lo hai sentito nominare almeno una volta!

    Hai presente Eyes Wide Shut di S. Kubrick? Ecco, è tratto da "Doppio sogno" di Schnitzler…e ti assicuro che il romanzo supera abbondantemente il film.

  • 01-24-2008, 14.32
    225347 in risposta a 225326

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    No, giuro che non l'ho mai sentito nominare ma se "turba nel profondo"m'interessa di sicuro . Il film di Kubrick non sono sicura di averlo visto , ricordo di averne visto uno con Cruise e Kidman sai, l'ultimo film che han girato insieme prima di separarsi, dove ci sono scene svolte in un (castello?) tra seguaci di non ricordo cosa incappucciati e con mantelli rosso fuoco ; Si tratta di quel film? In tal caso l'ho visto e m'ha pure ...turbato! ahah !

    Doppio sogno ...me lo segno nella lista dei prossimi libri da comperare,grazie ; ora mi sono data alla storia di Luigi ...

    Questo Schnitzler ( mannaggia che nome , un' impresa pure scriverlo ) a quale branca di medicina apparteneva ? In cosa era specializzato insomma ...mi hai incuriosito , ora beccati tutte le mie domande ahah !

    * ps me lo immaginavo questo diciamo ...comune pensiero d'entrambe sulla sapienza !

    ciao

  • 01-24-2008, 16.10
    225384 in risposta a 225347

    Re: Frida Kahlo - IL PICCOLO CERVO -

    suzette:

    Questo Schnitzler ( mannaggia che nome , un' impresa pure scriverlo ) a quale branca di medicina apparteneva ? In cosa era specializzato insomma ...mi hai incuriosito , ora beccati tutte le mie domande ahah !



    Boh!

    Non ho idea…so che oltre ad essere scrittore era anche medico e che si è interessato di psicanalisi, so che c'è stata una…stavolta non ci casco nella trappola della censura!...f.i.t.t.a corrispondenza tra lui e freud…e queste cose le so perchè c'erano nella prefazione di un suo romanzo, ma non ho idea in che branca della medicina si fosse specializzato!

    Sai, sono una che non approfondisce molto, neanche quando sono interessata!

    Il film di cui parlavo era esattamente quello…il libro è di poche pagine, in una giornata si spazzola via…peccato che poi ti resta dentro a vita.

    Ho detto peccato? Non so, forse volevo dire per fortuna! Lapsus freudiano! Il fatto è che non sempre uno ha voglia di farsi aprire gli occhi e scoprire come vanno le cose nel mondo, ma Schnitzler lo fa e dopo non è altrettanto facile richiuderli, girarsi dall'altra parte e continuare a dormire!

    I temi che tocca sono attuali…esattamente come se fosse morto ieri…anzi, più che attuali, penso che siano eterni!

    Lo stile è…mmm…vediamo un pò, come potrei definirlo…"sobrio"...pulito, senza tanti arzigogoli, ma non fresco. Inizialmente può risultare un pò noioso e difficile da seguire (ma niente di faticoso…io son pigra, non avrei retto!), ma appena la psiche del protagonista inizia a delinearsi, senza che neanche tu te ne accorga, accade che ti si insinua dentro il personaggio (con tutti i suoi dubbi, i suoi pensieri e le sue angosce) e a quel punto il libro diventa completamente padrone del tuo tempo!


Pagina 1 di 2 (17 elementi)   1 2 Successivo >